Le piazze "(In)visibili" d'Italia in un e-book del ministero degli esteri italiano

Nel giorno della Festa della Repubblica in dono dell' Ambasciata d' Italia presso al Santa Sede

Un dettaglio della copertina del libro
Foto: Ministero degli Esteri italiano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una Festa della Repubblica molto diversa del solito quella del 2020. Le Frecce Tricolori che passano su Roma come sempre davano senso di normalità, ma la verità è che la lotta contro la pandemia non è certo archiviata. Allora ecco l’idea della Farnesina per non lasciare che questo 2 giugno Festa della Repubblica italiana passi solo tra le cose da dimenticare.

L’Ambasciatore d’ Italia presso la Santa Sede Pietro Sebastiani si rivolge a tutti: “Dopo questi mesi chiusi nelle nostre case credo che abbiamo ancor più compreso quanto siano importanti gli spazi umani e la bellezza, che davvero infonde gioia nel cuore degli uomini, che oltrepassa le generazioni e le unisce.

Abbiamo riflettuto sul fatto che spazi umani, degradati e brutti, inducono inevitabilmente al deteriorarsi dei rapporti umani e della vivibilità e che, sempre nel momento in cui siamo stati costretti ad essere fisicamente distanti, le nostre piazze vuote sono divenute all’improvviso spazi  aperti da ammirare, con prospettive dimenticate, nella piena bellezza delle loro linee architettoniche e urbanistiche.

Nel nostro straordinario Paese sappiamo che le città nei secoli sono state costruite come un’opera d’arte. Negli edifici di culto come in quelli civili si sono cercate con tenacia e maestria, appunto la bellezza e la perfezione. Non a caso in queste belle città, circondate da stupende opere d’arte, si è sviluppata e arricchita la nostra civiltà, con i suoi diritti e con le sue libertà.

 Ecco allora che ho apprezzato molto un’iniziativa della Farnesina che vorrei condividere con voi come e-book  dal titolo “Le Piazze (In)visibili”  dedicato in occasione della Festa della Repubblica  a tutte le piazze italiane, simbolo del nostro unico patrimonio artistico, storico e culturale, che è la vera  pietra d’angolo di ispirazione per il nostro futuro”.

Ti potrebbe interessare