Le Stazioni quaresimali, San' Apollinare e i ragazzi dell'università

L'interno di Sant' Apollinare
Foto: PUSC
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ tutta universitaria la tappa del cammino stazionale di giovedì 11 aprile come da tradizione il giovedì della V settimana di Quaresima, si terrà la Stazione Quaresimale nella Basilica di Sant'Apollinare, sede della Cappellania della Pontificia Università della Santa Croce.

La Messa stazionale sarà presieduta quest'anno da monsignor Juan Ignacio Arrieta, Segretario del Pontificio Consiglio dei Testi Legislativi.

E al termine della celebrazione ci sarà la benedizione con il lignum Crucis e la venerazione della reliquia.

La chiesa ha una storia antica e venne fondata  da papa Adriano I intorno al 780, su resti di un edificio romano. Accanto alla chiesa il Papa volle anche un monastero per monaci basiliani in fuga da Costantinopoli.

Fu Pio XI a ripristinare il titolo cardinalizi dopo la soppressione del 1576. E fu   Ferdinando Fuga a riedificare la chiesa come la vediamo oggi a metà del 1700.

La chiesa di Sant'Apollinare divenne parte di un vasto complesso edilizio che fu sede del Collegio Germanico-Ungarico dei Gesuiti e poi sede del Pontificio Istituto di Sant’Apollinare.

La Basilica con il Palazzo sono sotto l’amministrazione diretta della Santa Sede.

La pastorale è legata all’Università  e offre a tutte le persone, donne, uomini, sacerdoti e seminaristi, la possibilità di frequentare non soltanto i Sacramenti, ma di formarsi anche in modo completo, integrando gli studi che si compiono nelle diverse Università Pontificie con proposte di formazione spirituale e dottrinale: convegni, ritiri, esercizi spirituali, ecc.

Il Rettore della Basilica di Sant'Apollinare è anche Cappellano della Pontificia Università della Santa Croce.  

Il ruolo fondamentale della Cappellania universitaria consiste nell'offrire aiuto, in modo particolare spirituale, a tutti i componenti della comunità accademica.

Dalle celebrazioni liturgiche tradizionali all gestione delle richieste di lavoro pastorale per sacerdoti, diaconi e seminaristi studenti dell'Università.

Ti potrebbe interessare