Le Stazioni quaresimali, Santa Prisca la Festa dei Poveri e Pietro Mennea

I ragazzi della Parrocchia di Santa Prisca nel rito della Via Crucis
Foto: Parrocchia di Santa Prisca
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Santa Prisca all’ Aventino è la parrocchia dove oggi arriva il cammino stazionale ed  davvero speciale. Nei suoi sotterranei c’è infatti un importante mitreo, un tempio del culto del Dio Mitra , e tra tutti i mitrei conosciuti, questo di S.Prisca è il più completo, in quanto, a parte la sua quasi totale conservazione e gli affreschi, possiede delle adiacenze così importanti che ci mostrano un vero e proprio "Santuario Mitraico".

Ma non solo, uno dei punti forti della pastorale della parrocchia è la Festa dei Poveri. Una tradizione della comunità parrocchiale con diversi appuntamenti l’anno. Delle vere feste nelle quali i parrocchiani offrono a  persone poco fortunate la possibilità di prendere parte, se lo desiderano, ad una S. Messa celebrata espressamente per loro, e di partecipare, comodamente seduti e completamente serviti, ad un pranzo completo di ogni portata.

Si arriva anche a 250 persone che vengono accolti nel giardino che rimane aperto per tutti.

Diversi gli appuntamenti, il più recente è stato lo scorso 6 aprile. Una “festa” e non solo un “pranzo” per offrire agli ospiti, oltre che cibo, anche accoglienza amichevole e un po’ di cristiana solidarietà.

Un menù con una attenzione alle diverse tradizioni religiose.

L’invito a collaborare è per tutto, dal servizio a tavola, all’acquisto del cibo, alla sistemazione dell’ambiente dopo il pranzo. E sono molti i giovani che partecipano accompagnati dai loro genitori.

La parrocchia è molto attiva nel 2014 ha festeggiato gli 80 anni di vita.

Certo la storia della chiesa è molto più antica come ricorda il sito della parrocchia. Venne costruita tra la fine del IV secolo e gli inizi del V, sul grande Aventino, quasi una basilica con le tre navate sostenute da 14 colonne con capitelli corinzi. E la storia di Prisca, una martire tredicenne, è ricca di suggestioni.

Particolarmente interessante il bollettino parrocchiale, disponibile anche on line, ricco di storie e indicazioni utili per la vita pastorale.

E c’è anche una sezione dedicata allo sport, le Menneadi, una serie di gare di atletica, nate in occasione della ricorrenza della scomparsa di Pietro Mennea. La Parrocchia di S. Prisca, in collaborazione con la Fidal ha organizzato questa manifestazione amatoriale non competitiva ad iscrizione libera aperta a bambini/e ragazzi/e dai 5 ai 13 anni che si pone come obbiettivo di aggregare ed avvicinare i bambini ai valori autentici dello sport nel ricordo di un grande campione dell’atletica e nella vita

A curare la vita di Santa Prisca sono gli agostiniani.

Ti potrebbe interessare