Lednica: il più grande incontro dei giovani cattolici in Europa

I giovani a Lednica
Foto: Lednica 2000
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

85.000 giovani assieme ai vescovi polacchi e il presidente della Polonia hanno preso parte del 22° incontro dei giovani a Lednica, con il motto: “Eccomi”. L’incontro si è concluso con un passaggio tradizionale attraverso la Porta del Terzo Millennio.

 L’incontro dei giovani sulla spianata di Lednica è iniziato con una processione con reliquie, a cui hanno partecipato tra gli altri il Presidente della Repubblica di Polonia Andrzej Duda, Primate di Polonia l’arcivescovo Wojciech Polak e il Presidente della Conferenza episcopale polacca l’arcivescovo Stanisław Gądecki. Quest’anno, in occasione del centenario del riacquisto dell’indipendenza da parte della Polonia, il presidente Andrzej Duda ha consegnato ai partecipanti bandiere polacche.

 Il primate di Polonia mons. Wojciech Polak ha sottolineato di essere molto felice che i giovani si siano di nuovo radunati così numerosi sulla spianata di Lednica. “Sono felice che veniamo qui come alla fonte. Padre Jan ci ha detto che è possibile immaginare Cristo che, come in Galilea camminava sulle acque del lago di Galilea, così anche qui arriva sulle acque del lago di Lednica. Veniamo ad incontrare Gesù per dire ad alta voce: ‘Signore, eccomi!’” – ha detto il metropolita di Gniezno.

 Il presidente polacco Andrzej Duda ha ringraziato i giovani per aver accettato le bandiere da lui. “Portatele a casa, abbiate cura di esse, rispettatele. Ve lo chiedo. Ma per favore, usatele. I nostri colori bianco e rosso, così cari, esponeteli quando ci sono momenti importanti per voi, per la nostra patria, per la nostra storia, per la nostra identità. Anche in questi momenti in cui preghiamo, perché abbiamo 1050 anni di tradizione cristiana alle spalle, la nostra storia di costruzione della nazione polacca e dello stato polacco. Perciò vi ringrazio che veniate qui e preghiate come ci insegna questa tradizione da 1050 anni in questo luogo unico - il luogo in cui batte il cuore storico della nostra patria” – ha detto il presidente polacco.

 Mons. Wojciech Polak ha presieduto la Santa Messa mentre l’arcivescovo di Łódź mons. Grzegorz Ryś ha pronunciato l’omelia, sottolineando che al centro della Chiesa si trova l’uomo. “Gesù dice: Io sono con te, tu sei nel centro, io sono concentrato su di te, guardo nella tua anima, non guardo solo in superficie. Guardo che cosa la tua malattia sta facendo alla tua anima. Ciò significa mettere l’uomo nel centro - per vedere la sua anima, salvare la sua anima, guardare nel suo intimo, vedere i suoi desideri, i suoi sogni, le sue speranze che sono spezzate perché non può fare molte cose. Gesù vede la sua vita, è venuto per salvarlo, è venuto perché l’uomo possa vivere” – ha detto il metropolita di Łódź.

L’incontro della gioventù LEDNICA 2000 è il più grande incontro annuale di giovani cattolici dalla Polonia e dall’estero. Il punto d’incontro è la spianata di Lednica sul lago Lednica, vicino a Gniezno e Poznań. Questo posto è stato scelto perché, secondo i documenti storici, il battesimo della Polonia si svolse sull’isola di Ostrów Lednicki. L’iniziatore degli incontri è stato il frate domenicano Jan Góra OP, morto nel 2015. Sulla spianata di Lednica si trova la Porta del Pesce chiamata la Porta del Terzo Millennio e la Casa di San Giovanni Paolo II, dove vengono raccolti i ricordi del Papa polacco. Ogni anno 80.000-150.000 giovani partecipano all’incontro.

Ti potrebbe interessare