Marco Frisina e il Festival della Canzone Cristiana a Sanremo per il 2023

Il musicista e sacerdote romano sarà presidente della giuria e revisore dei testi

Monsignor Marco Frisina
Foto: Diocesi di Roma
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L'altro festival di Sanremo, quello delle Canzone Crisitiana ha il suo Presidente della Giuria, monsignor Marco Frisina. Il sacerdote e musicista romano sarà anche il supervisore dei testi degli artisti ammessi alla prossima edizione del Christian Music Festival, che si terrà a Sanremo, dall' 8 al 10 febbraio 2023.

L'annuncio lo ha dato  Fabrizio Venturi, ideatore e Direttore Artistico del Festival della Canzone Cristiana Sanremo 2022, patrocinato dal Comune di Sanremo e della Diocesi di Ventimiglia - San Remo.

Monsignor Marco Frisina, attualmente, è consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e Presidente della Commissione Diocesana di Arte Sacra della Diocesi di Roma e dal 2009 Rettore della Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.

Ha fondato e dirige il Coro della Diocesi di Roma, nato per l'animazione delle più importanti liturgie diocesane, molte delle quali presiedute dal Santo Padre.

Molto fervida è la sua attività musicale, ricca di concerti in molte diocesi italiane ed estere e di partecipazioni a numerosi eventi istituzionali, con esibizioni  anche all'estero in vari Paesi, come Germania, Francia, Austria, Polonia e Stati Uniti. Dal 1985 è Direttore della Pontificia Cappella Pia Lateranense nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

Collabora dal 1991 al progetto internazionale della Rai "Bibbia" sia come consulente biblista, sia come autore delle musiche.

Oltre a sei film del "Progetto Bibbia", nel corso degli anni,  ha composto le colonne sonore di molti film a tema storico e religioso, realizzati per Rai e Mediaset.

Autore di numerosi canti di ispirazione religiosa, liturgici e paraliturgici conosciuti in Italia e all'estero, nella sua discografia sono presenti importanti collaborazioni a progetti di artisti italiani e internazionali.

Cappellano di Sua Santità dal 1993, nel 1997 è stato nominato da Giovanni Paolo II accademico virtuoso ordinario dell'Accademia dei Virtuosi al Pantheon (Pontificia Insigne Accademia di Belle Arti e Letteratura dei Virtuosi al Pantheon), della quale è assistente spirituale.

Molto rilevanti sono le sue esecuzioni di ventiquattro oratori sacri dinanzi ai pontefici Giovanni Paolo II Benedetto XVI, il suo impegno di responsabile musicale di alcuni importanti eventi del Grande Giubileo 2000, come la Giornata Mondiale della Gioventù e, nel 2008, con Leonardo De Amicis, dell'evento RAI "La Bibbia giorno e notte", la più lunga diretta della storia televisiva, così anche della composizione dell’opera teatrale "La Divina Commedia opera musical".

E' stato, inoltre, responsabile musicale per la Diocesi di Roma nelle liturgie della beatificazione di Giovanni Paolo II, del quale ha composto anche l'Inno Ufficiale.

Dal 2015 è direttore artistico del "Concerto con i Poveri e per i Poveri”, che si tiene nell'Aula Paolo VI del Vaticano.

Altrettanto prestigiosa è la composizione, nel 2021, di We believe in love, inno del X Incontro Mondiale delle Famiglie e dei brani Supplies te rogamus e In nomine Iesu, eseguiti al 52º Congresso Eucaristico Internazionale.

"La prossima edizione del Festival sarà arricchita ed allietata dalla presenza di un’importante celebrità della musica, Monsignor Marco Frisina, di cui sono onorato. Monsignor Frisina ha accettato con gioia il ruolo di Presidente di Giuria. Coordinerà, inoltre, il mio lavoro di scelta dei 24 partecipanti al Festival.Stiamo già selezionando alcune canzoni inoltrate alla segreteria. Rispetto allo scorso anno gli aspiranti artisti desiderosi di salire sul  palco del Festival sono molti di più. Il Festival vedrà, inoltre, la presenza di illustri ospiti internazionali della Christian music, della televisione, della cultura e dello spettacolo" ha dichiarato Venturi.

Ti potrebbe interessare