Milano: Requiem della Scala in Duomo per ricordare le vittime della pandemia

Il 4 settembre nel Duomo di Milano è atteso il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, insieme all’Arcivescovo di Milano, Monsignor Mario Delpini

Duomo di Milano
Foto: Duomo di Milano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Ci sarà anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, venerdi' 4 settembre alle 20.30 nel Duomo di Milano alla Messa da Requiem di Giuseppe Verdi. Un concerto voluto per ricordare tutte le vittime della pandemia del virus che sta mettendo in ginocchio il mondo, il Covid-19.

Il concerto in Duomo e' il primo dei tre programmati dal teatro alla Scala. Gli altri due si terranno lunedi' 7 nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Bergamo e poi mercoledi' 9 settembre nel Duomo Vecchio di Brescia. Le tre serate - spiega una nota del Teatro alla Scala - sono "un momento di raccoglimento spirituale che unisce Milano a due delle citta' piu' colpite della Lombardia nella condivisione delle sofferenze di questi mesi".

Sarà il maestro Riccardo Chailly a dirigere la “Messa da Requiem” di Giuseppe Verdi nel Duomo di Milano con l’Orchestra del Teatro alla Scala, il Coro preparato da Bruno Casoni e i solisti Krassimira Stoyanova, Elīna Garanča, Francesco Meli e René Pape.

La prima serata nel Duomo di Milano nasce dalla collaborazione ormai consolidata tra il Teatro alla Scala, la Veneranda Fabbrica del Duomo e il Comune di Milano e vede i complessi scaligeri riunirsi per la prima volta a pieni ranghi dal 22 febbraio. Il 4 settembre nel Duomo di Milano è atteso il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, insieme all’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, e al sindaco e presidente della Fondazione Teatro alla Scala, Giuseppe Sala.

Dei circa 600 posti disponibili in base alle misure di distanziamento, oltre 400 posti saranno messi a disposizione della cittadinanza con prenotazione obbligatoria sul sito www.duomomilano.it a partire dalle ore 15 di martedì 1 settembre fino ad esaurimento dei posti.

La serata sarà trasmessa in diretta televisiva da Rai Cultura su “Rai5” (inizio trasmissione alle 20.15), in differita da “Arte” e in diretta radiofonica da “Radio3”.

 

Ti potrebbe interessare