Milano, ripartono i cantieri della solidarietà

Dopo un anno di pausa, riprendono i Cantieri della Solidarietà, iniziativa di Caritas Ambrosiana

Cantiere della solidarietà Milano
Foto: Diocesi di Milano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dopo un anno di pausa, riprendono i Cantieri della Solidarietà, iniziativa di Caritas Ambrosiana che permette ai giovani di "vivere la solidarietà, crescere, conoscere e fare esperienze coinvolgenti all’insegna dell’aiuto ai più deboli".

La proposta è rivolta a giovani tra i 18 e i 30 anni che vivono, studiano o lavorano nella diocesi di Milano. Le esperienze si svolgeranno grosso modo tra l’1 e il 20. 

"A differenza degli altri anni, data la situazione di incertezza che ancora persiste a causa della pandemia, le esperienze non si svolgeranno all’estero, ma in Italia. Si tratterà di attività di carattere ludico-ricreativo e si potranno conoscere situazioni legate alla Caritas e alla grave emarginazione. Alcuni servizi prevedono collaborazioni con realtà come il Refettorio Ambrosiano", fa sapere la Diocesi di Milano.

Il sito della Chiesa di Milano riferische che "una prima proposta è in collaborazione con il consorzio Farsi Prossimo e coinvolgerà circa 10 ragazzi nel servizio a Casa Suraya (Lampugnano). Il secondo Cantiere è in collaborazione con la Fondazione Arché a Quarto Oggiaro, con attività di conoscenza del contesto territoriale, animazione e condivisione".

La terza e la quarta esperienza, invece, si concentreranno sui temi della difesa dell’ambiente e degli stili di vita, legati all’enciclica Laudato si’. Tutti i Cantieri prevedono, oltre all’attività pratica, anche incontri-testimonianza alla sera – in presenza se possibile, o da remoto – con l’intervento di ospiti internazionali, come monsignor Eugenio Coter, impegnato nell’Amazzonia boliviana, per entrare in contatto con quello che succede nel mondo.

Info: https://cantieri.caritasambrosiana.it; cantieri@caritasambrosiana.it.

Ti potrebbe interessare