Morto Vincent Lambert, Monsignor Paglia: "Sconfitta per la nostra umanità"

L'intervento via Twitter del Presidente della Pontificia Accademia per la Vita

L'Arcivescovo Vincenzo Paglia
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' morto questa mattina Vincent Lambertl'uomo francese tetraplegico in stato di coscienza minima da 10 anni in seguito ad un incedente a cui i medici - dietro ordine della Corte di Cassazione Francese - 8 giorni fa avevano sospeso alimentazione e idratazione contro il parere dei familiari dell'uomo.

Ieri - pur senza mai nominarlo direttamente - Papa Francesco via Twitter aveva fatto riferimento alla vicenda usando parole nette. "Una società è umana se tutela la vita, ogni vita, dall’inizio al suo termine naturale, senza scegliere chi è degno o meno di vivere. I medici servano la vita, non la tolgano", questo il Tweet del Pontefice.

E stamane - sempre via Twitter - è intervenuto anche l'Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita. Monsignor Paglia e tutta l'Accademia - recita il Tweet - pregano per la famiglia di Vincent Lambert, per i medici, per tutte le persone coinvolte in questa vicenda. La morte di Vincent Lambert e la sua storia sono una sconfitta per la nostra umanità.

“Abbiamo accolto con dolore la notizia della morte di Vincent Lambert. Preghiamo affinché
il Signore lo accolga nella sua Casa ed esprimiamo vicinanza ai suoi cari e a quanti, fino all’ultimo,
si sono impegnati ad assisterlo con amore e dedizione. Ricordiamo e ribadiamo quanto detto dal Santo Padre, intervenendo su questa dolorosa vicenda: Dio è l’unico padrone della vita dall’inizio alla fine naturale ed è nostro dovere custodirla sempre e non cedere alla cultura dello scarto”, ha commentato Alessandro Gisotti, Direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede.

Articolo aggiornato alle ore 11.34 del 11-07-02019

Ti potrebbe interessare