Napoli ha salutato il Cardinale Crescenzio Sepe

Ieri celebrazione in Duomo con l'Arcivescovo Domenico Battaglia

Il Cardinale Crescenzio Sepe
Foto: Arcidiocesi di Napoli
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si sarebbe dovuta svolgere il 24 gennaio scorso la Messa di saluto della Arcidiocesi di Napoli al Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo emerito della città partenopea, ma a causa del Covid che lo colpì era stata rinviata a data destinarsi.

La celebrazione in Duomo si è svolta ieri sera: insieme all'Arcivescovo emerito presente il suo successore, l'Arcivescovo Domenico Battaglia e i Vescovi ausiliari, Lucio Lemmo e Gennaro Acampa, nonchè una rappresentanza di Sacerdoti, Decani, Vicari Episcopali, Rappresentanti della Vita Consacrata, Diaconi permanenti, Seminaristi, Autorità, Fedeli, esponenti di altre Confessioni Religiose.

Il Cardinale Crescenzio Sepe ha celebrato la Messa nel giorno in cui ha compiuto 78 anni. Il porporato, infatti, è nato a Carinaro - in provincia di Caserta - il 2 giugno 1943.

Ordinato sacerdote nel 1967, cinque anni dopo entra nel servizio diplomatico della Santa Sede. Dal 1975 presta servizio in Segreteria di Stato.

Nel 1992 Giovanni Paolo II lo elegge Arcivescovo titolare di Grado e lo nomina Segretario della Congregazione per il Clero.

Nel 1997 viene nominato Segretario Generale del Comitato per il Giubileo del 2000.

Nel febbraio 2001 viene creato Cardinale di Santa Romana Chiesa, della diaconia di Dio Padre Misericordioso e successivamente diventa Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli.

Nel 2006 Papa Benedetto XVI lo nomina Arcivescovo di Napoli, succede al Cardinale Michele Giordano. Nello stesso anno viene eletto Presidente della Conferenza Episcopale Campana.

Diventa Arcivescovo emerito nel dicembre 2020, quando Papa Francesco chiama a succedergli l'Arcivescovo Domenico Battaglia.

Il Cardinale Sepe ha preso parte ai conclavi del 2005 e del 2013 che hanno eletto Benedetto XVI e Francesco.

Ti potrebbe interessare