Napoli, il 2 febbraio l'ingresso dell'Arcivescovo Battaglia

Previsto il passaggio di consegne con il Cardinale Crescenzio Sepe

Monsignor Domenico Battaglia, Arcivescovo eletto di Napoli
Foto: Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant'Agata de' Goti - Facebook
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ di ieri la comunicazione della positività al coronavirus dell’Arcivescovo emerito di Napoli, il Cardinale Crescenzio Sepe. Il porporato – che è asintomatico e in isolamento - ha lasciato la guida dell’Arcidiocesi partenopea il 12 dicembre scorso quando Papa Francesco ha nominato suo successore Monsignor Domenico Battaglia, fino ad allora Vescovo di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’Goti.

Lo stesso Cardinale Sepe ha annunciato poco dopo Capodanno che il passaggio di consegne con Monsignor Battaglia e la conseguente presa di possesso dell'Arcidiocesi di Napoli avverrà il prossimo 2 febbraio, Festa della Presentazione del Signore.

Il tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle normative sanitarie vigenti per arginare il contagio.

Monsignor Battaglia presiederà la Messa in Cattedrale alla presenza di 200 fedeli, comprese le autorità cittadine e regionali. In quella occasione il Cardinale Sepe, dopo la lettura della bolla papale di nomina, gli consegnerà il pastorale e gli cederà la Cattedra episcopale.

Ti potrebbe interessare