Nigeria, ancora violenza ucciso un sacerdote e altre sei persone

Quindici giorni fa era stato rapito un altro sacerdote ora riliasciato

Il sacerdote ucciso
Foto: Aci Africa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Ancora violenza contro i cristiani in Nigeria. Come riporta Aci Africa 

Un sacerdote e altre sei persone sono stati uccisi in un attacco armato in una parrocchia della diocesi di Katsina in Nigeria, lo ha confermato il Cancelliere della diocesi di Katsina, p. Fidelis Phelle Akjmbul. “Sono stato incaricato dall'Amministratore Apostolico, Sede Vacante, di informarvi della morte del suo Sacerdote, Rev. Fr. Ferdinand Fanen Ngugban che fino alla sua morte è stato Vicario della Parrocchia di St. Paul. Ayetwar, governo locale di Katsina-Ala dello stato di Benue “ ha comunicato. 

Nella dichiarazione di mercoledì 31 marzo, p. Akjmbul racconta gli eventi che hanno portato all'uccisione di p. Ngugban dicendo: "Dopo aver celebrato la Messa e mentre si preparava a partire per la Messa Crismale nella Cattedrale di San Gerardo Majeila, Katsina-Ala, per rinnovare i suoi voti sacerdotali insieme ai suoi fratelli sacerdoti, c'è stato un pandemonio tra gli sfollati interni che si sono rifugiati nel locali parrocchiali ".

“P. Ferdinand è uscito per capire la causa della confusione. È stato colpito alla testa mentre cercava di mettersi al riparo dopo aver avvistato uomini armati ", il Cancelliere racconta inoltre gli eventi di martedì 30 marzo nella parrocchia di St. Paul Ayetwar della diocesi di Katsina in Nigeria.

Il corpo di p. Ngugban insieme a quelli "di altri sei sono stati recuperati", afferma il cancelliere della diocesi di Katsina nella sua dichiarazione.

Uomini armati che hanno attaccato la parrocchia hanno fatto irruzione nella comunità di Aye-Twar e dato fuoco a molte case, secondo diversi resoconti dei media, anche la polizia locale ha confermato la notizia. 

Ordinato sacerdote nel 2015, p. Ngugban ha avuto vari incarichi nella diocesi di Katsina.

L'omicidio di p. Ngugban solleva ulteriori preoccupazioni per l'insicurezza nella nazione più popolosa dell'Africa, pochi giorni dopo che un prete cattolico della diocesi Warri del paese è stato rilasciato dopo una settimana di prigionia.

P. Harrison Egwuenu era stato rapito da uomini armati il ​​15 marzo mentre tornava al college di San Giorgio a Obinomba, dove ha recentemente assunto la carica di preside.

Confermando il rilascio sicuro di p. Egwuenu, l'amministratore della diocesi della cattedrale del Sacro Cuore di Warri, p. Benedict Okutegbe ha chiesto con forza al governo guidato da Buhari di realizzare il suo dovere di salvaguardia della vita dei nigeriani.

Ti potrebbe interessare