Otto anni fa, il miracolo che fece diventare santo Giovanni Paolo II

Floribeth Mora Díaz con W. Redzioch
Foto: WR
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La canonizzazione del beato Giovanni Paolo II non richiedeva la riapertura del nuovo processo sulla eroicità delle virtù: bisognava “soltanto” accertare un nuovo miracolo avvenuto nel periodo successivo alla beatificazione.

Tale miracolo è arrivato dal Costa Rica, dall’America Latina tanto amata dal Papa polacco.

La miracolata, Floribeth Mora Díaz, moglie di Edwin Antonio Arce Abarca e madre di quattro figli vive in una piccola località che si chiama Dulce Nombre de Jesús. All’epoca del fatto miracoloso, nel 2011, aveva quarantasette anni.

Era una donna sana, ma l’8 aprile 2011 ha improvvisamente avvertito un fortissimo dolore alla testa. Prima è stata portata all’ospedale di Cartago dove i medici le comunicano la diagnosi che lascia poche speranze: rottura di aneurisma dell’arteria cerebrale destra con emorragia.

Purtroppo, il dottore dell’ospedale non riuscì ad inserire uno stent perché l’arteria colpita dall’aneurisma si trovava in un posto inaccessibile del cervello.

In quella situazione i medici consigliarono al marito di riportare la moglie a casa. Edwin Antonio era disperato e, come ha raccontato successivamente, si rivolse a Giovanni Paolo II: “Santo Padre, ti prego aiutami e intercedi presso Dio per la guarigione di mia moglie”.

In quel periodo a Roma si stava preparando la beatificazione di Giovanni Paolo II.

Malgrado i fortissimi dolori alla testa la donna volle seguire alla televisione la Messa della beatificazione pregando il Papa affinché venisse guarita.

La mattina dopo si svegliò senza dolori, poteva camminare, parlare, e disse al marito: “Qualche cosa è successo!” E’ stato un miracolo. I medici hanno constatato poi una cosa scientificamente impossibile: nel cervello della paziente non c’era nessuna traccia dell’aneurisma. La guarigione miracolosa di Floribeth Mora Díaz avvenuta il 1° maggio 2011 – esattamente 8 anni fa - ha dato il via libera per proclamare santo Giovanni Paolo II.

La mia intervista con la miracolata si trova nel libro pubblicato dalla Casa editrice Ares, intitolato: “Accanto a Giovanni Paolo II. Gli amici e i collaboratori raccontano”.

Ti potrebbe interessare