Papa Francesco nella Repubblica democratica del Congo: ecco logo e motto del viaggio

Sono stati resi noti dalla Sala Stampa della Santa Sede il logo e il motto del viaggio del Papa nella Repubblica Democratica del Congo dal 5 al 7 luglio 2022.

Logo e Motto del viaggio di Papa Francesco nella Repubblica Democratica del Congo
Foto: Sala Stampa della Santa Sede
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sono stati resi noti dalla Sala Stampa della Santa Sede il logo e il motto del viaggio del Papa nella Repubblica Democratica del Congo dal 5 al 7 luglio 2022.

Il motto è “TUTTI RICONCILIATI IN GESÙ CRISTO”. La spiegazione del logo è a cura del Comitato organizzatore locale. Il logo contiena una mappa, una croce, la fratellanza, la palma, il Papa, le montagne, l'acqua , l'albero, l'Okapi.

La mappa. I contorni della mappa sono riprodotti con i colori della bandiera. All’interno della mappa vengono presentati alcuni elementi della biodiversità del nostro Paese. La mappa è aperta ad Ovest per mostrare l’accoglienza riservata a questo grande evento e ai frutti che porterà; inoltre, i colori della bandiera, sapientemente distribuiti, sono molto espressivi. Il colore giallo, in tutti gli aspetti, simboleggia la ricchezza del Paese: fauna e flora, terrestre e sotterranea. Il colore rosso vuole rappresentare il sangue versato dai martiri, così come avviene tutt’ora nella parte est del Paese. Il colore azzurro, nella parte superiore, vuole esprimere il desiderio più ardente di ogni congolese: la pace.

La Croce - Sulla sinistra la Croce di colore blu vuole tradurre la devozione del popolo congolese alla Vergine, la Madonna del Congo che porta e sostiene le preghiere di tutta la nazione a Cristo Redentore, nostra forza.

La fratellanza - Le tre persone così rappresentate sono simbolo della fraternità: uomini e donne, adulti e bambini, uniti in un solo uomo. L’immagine sotto la croce vuole esprimere il desiderio di poter giungere ad una tale fraternità che non può essere che Dono di Dio. I colori vivaci qui utilizzati vogliono manifestare il sentimento e il dinamismo che caratterizza il popolo congolese, pronto ad accogliere nella gioia e nell’unità il Vicario di Cristo e Successore di Pietro.

La Palma - La palma rinvia al concetto del martirio, radicato nella storia del Congo. La palma esprimendo di fatto la vittoria, la rinascita e l’immortalità, rimanda al messaggio di speranza che offre la visita del Santo Padre.

Il Santo Padre benedicente, al centro tra la croce e la mappa del Congo, rappresenta una benedizione e una grande gioia per la nazione congolese.
Poi alcuni elementi della biodiversità. Le montagne - Le montagne sono presenti in tutte regioni del nostro Paese, in particolare nella parte est dove si trova il vulcano, il quale, in più di un’occasione, eruttando, ha segnato il territorio e la popolazione di Goma.

L’acqua - L’acqua che scorre vuole rappresentare la ricchezza idrografica del nostro Paese: il fiume Congo e i suoi corsi d’acqua nonché i diversi laghi del nostro Paese.

L’albero - L’albero vuole rinviare all’insieme della flora del Congo e a ciò che costituisce la particolarità di questo Paese, dell’Africa e del pianeta.

L’Okapi - L’okapi, metà zebra e metà giraffa, è un animale simbolo della RDC, l’unico Paese in cui si trova e vive allo stato brado. Rappresenta la ricchezza della fauna congolese.

Ti potrebbe interessare