Quattro documentari su quattro grandi Pontefici, una nuovo produzione Vatican Media

La presentazione dei documentari
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Quattro parti, un unico grande racconto dei “ Grandi Papi”  in coproduzione Vatican Media, Discovery Italia, Officina della Comunicazione e in collaborazione con il Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede. 

La serie racconta i momenti più significativi del pontificato di Bergoglio, Ratzinger, Wojtyla, Roncalli attraverso le testimonianze dirette di chi è stato loro vicino, di chi li ha incontrati in eventi e situazioni ufficiali, di chi ne ha studiato il pensiero o di chi li vive come ispirazione del proprio agire. Ciascuno dei coinvolti riporta aneddoti vissuti in prima persona e rimanda a momenti intimi che tracciano un ritratto inaspettato di questi uomini, cogliendone la loro parabola umana oltre che spirituale. Un viaggio emozionante che attraverso le vite di 4 protagonisti della fede, si allarga fino a raccontare il nostro presente, esaminando le importanti contraddizioni che hanno caratterizzato gli ultimi 60 anni di storia comune.

“Francesco - Bergoglio, il Papa della rivoluzione” poi a ritroso “Benedetto XVI - Ratzinger, il Papa della rinuncia” , “Giovanni Paolo II - Woytjla, L’atleta di Dio” e infine “Giovanni XXIII - Roncalli, Il Papa buono”.

I quattro documentari saranno trasmessi da un tv commerciale. “È un’alleanza strategica quella con Discovery, con cui Vatican Media e Officina della Comunicazione hanno prodotto questi primi documentari, ‘I Grandi Papi’. In questo modo portiamo il racconto dell’esperienza cristiana nel mondo, in 180 Paesi” ha detto Dario E. Viganò, assessore del Dicastero per la Comunicazione.  Per mons. Viganò, è importante “aiutare il pubblico a tornare a cogliere il legame tra cultura e Dio. Cinquant’anni fa era immediato, con schemi narrativi e costellazioni valoriali riconoscibili.

“Padre Turoldo diceva che senza bellezza rischiamo di ridurre le chiese a garage dove parcheggiare i fedeli. Potremmo dire che lo stesso vale per la televisione” ha detto invece Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, alla presentazione oggi in Laterano della serie che andrà in onda in quattro puntate sul canale Nove dal 13 dicembre. Quello che serve, ha rimarcato il prefetto, “è trovare strade nuove, esperienze nuove. Noi, con il nostro lavoro, proponiamo un diverso modo di fare le cose, perché tv e bellezza non sono inconciliabili. Speriamo vivamente in un risveglio della televisione”.

Ti potrebbe interessare