Refettorio Ambrosiano: ecco servito "il menù della poesia"

Il progetto "IncludiMi con arte", nei mesi di luglio e settembre propone spettacoli, laboratori e letture poetiche nella città di Milano. Anche al Refettorio Ambrosiano

Menù della poesia
Foto: Chiesa di Milano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il progetto "IncludiMi con arte", nei mesi di luglio e settembre propone spettacoli, laboratori e letture poetiche nella città di Milano.

Il progetto parte dalla convinzione che la cultura – e il teatro in particolare – siano potenti veicoli di inclusione, coesione sociale e crescita personale.
Il sito Chiesa di Milano fa sapere che nell’ambito dell’articolato palinsesto, un’attenzione particolare merita "Il menù della poesia", format di teatro-poesia già sperimentato con successo in teatri, ristoranti, feste e ricevimenti, che viene proposto per la prima volta nel contesto del Refettorio Ambrosiano della Caritas. Tre le serate in programma: giovedì 21 luglio, mercoledì 7 e giovedì 22 settembre, sempre alle 18. Le “incursioni poetiche” riservate ai commensali del Refettorio sono coordinate da Valeria Perdonò e vedono la partecipazione di Camilla Sandri Bellezza, Ksenjia Martinović e Valentina Mandruzzato.

"Al centro delle serate (vedi qui il “menù”), cibo per l’anima “servito” da maître d’eccezione: veri e propri menù composti da poesie (come fossero vivande), proposti ai commensali che scelgono à la carte quali testi far recitare alle attrici e agli attori (tutti rigorosamente professionisti). La poesia è il luogo della ricchezza linguistica e permette riflessioni profonde. Gli attori diventano strumento per diffondere questo patrimonio e renderlo “alla portata” di tutti: la poesia può essere accessibile, divertente, emozionante e universale", riporta lo stesso sito.

In questa occasione le attrici e gli attori dell’associazione offriranno il menù e reciteranno le poesie ai commensali del Refettorio Ambrosiano.

Ti potrebbe interessare