Regnum Christi, si lavora alla revisione degli statuti

Assemblea Generale Regnum Christi
Foto: Regnum Christi
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dallo scorso 9 aprile il Movimento Regnum Christi con la guida della Santa Sede sta portando avanti un processo di revisione del suo Statuto generale. Sono 91 i rappresentanti delle differenti vocazioni che formano il Regnum Christi – Legionari di Cristo, Consacrate, Laici Consacrati, membri laici e sono riuniti a Roma per una prima parte della assemblea dove si elaborano proposte.

La legione di Cristo si è espressa su questo tema in continuità con il Capitolo generale del 2014 e ha ripetuto che la Legione di Cristo appartiene al Regnum Christi e che le due realtà sono inseparabili.

L’Assemblea generale è formata da 91 delegati che risiedono in 14 paesi: Argentina, Austria, Brasile, Canada, Cile, El Salvador, Filippine, Francia, Germania, Italia, Messico, Spagna, Stati Uniti e Venezuela. 37 legionari (40%, 16 per ufficio, 21 eletti); 30 membri laici (32%, di cui 1 per ufficio, 29 eletti; 13 donne, 17 uomini); 18 consacrate (19%, 6 per ufficio, 12 elette); 6 laici consacrati (6,5%, tutti e 6, per ufficio).

In totale, 29 dei delegati (il 31%) partecipano per ufficio e 62 (il 69%) sono stati eletti dai membri dello stesso ramo.

Nell’omelia della messa iniziale dell’Assemblea generale straordinaria del Regnum Christi, a Roma, nella parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe, mons. José Rodríguez Carballo, O.F.M. ha esortato i delegati a fare un discernimento alla luce di due grandi riferimenti: il Vangelo e i segni dei tempi. “Il Vangelo è la regola suprema di tutti i consacrati”, ha detto, citando papa Francesco, “Sul Vangelo devono essere fondate le regole di ciascun istituto.

P. Sylvester Heereman, L.C. ha ripercorso il processo di rinnovamento vissuto nel Regnum Christi sottolineando la vicinanza e l’accompagnamento della Chiesa.

Ordine del giorno la revisione delle conclusioni del Capitolo generale straordinario dei Legionari di Cristo e dell’Assemblea generale straordinaria delle Consacrate e il comunicato dei Laici Consacrati ai delegati dell’Assemblea generale.

I lavori sono proseguiti con la relazione di Padre Gianfranco Ghirlanda, S. J. che ha spiegato a tutti i delegati il cammino percorso per il processo di revisione degli statuti del Regnum Christi.

“Siamo chiamati a un discernimento tutti insieme” ha detto p. Gianfranco Ghirlanda, consulente della Commissione per la revisione dello Statuto del Movimento Regnum Christi, nell’omelia durante la messa del terzo giorno. “Chiediamo tutti insieme che lo Spirito Santo ci guidi dove vuole, per fare la volontà di Dio, che è l’unica cosa importate nella nostra vita” ha concluso.

I delegati si sono poi riuniti in otto gruppi composti di una varietà di membri di paesi diversi e di età differenti con l’obiettivo di avere una visione più chiara dei punti della bozza che sono stati rivisti, relativi all’identità del Regnum Christi.

Ti potrebbe interessare