San Giovanni Battista, Monsignor Nosiglia distribuisce alimenti a chi è in difficoltà

Prima di recarsi in cattedrale per la celebrazione eucaristica in occasione della festa patronale di San Giovanni Battista, giovedì 24 giugno, l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, incontrerà i rappresentanti di famiglie che vivono situazion

Pane
Foto: Diocesi di Torino
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un'iniziativa bella e concreta della Diocesi di Torino per il suo patrono, San Giovanni Battista. Prima di recarsi in cattedrale infatti, per la celebrazione eucaristica in occasione della festa patronale di San Giovanni Battista, giovedì 24 giugno, l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, incontrerà i rappresentanti di famiglie che vivono situazioni di fragilità sociale ed economica e distribuirà loro un segno di concreta vicinanza.
Al termine dell’evento si reca alla vicinissima Cattedrale per presiedere la celebrazione eucaristica delle 10.30.

"Verranno consegnati generi alimentari a lunga conservazione e materiale di intrattenimento per ragazzi a 100 famiglie in difficoltà che vivono nella zona centrale della città, identificate dalla rete dei servizi di carità diocesani e delle parrocchie Cattedrale Metropolitana, San Francesco da Paola, Santissima Annunziata, Madonna degli Angeli. Tra di essi anche alcuni anziani, disabili e nuclei familiari con la presenza di persone non autosufficienti", si legge sul sito della Diocesi.

L’organizzazione è curata da Caritas Diocesana e dal Banco Alimentare del Piemonte che, in questo modo, continuano l’iniziativa di distribuzioni mirate direttamente nei territori, a stretto contatto con il domicilio delle persone, iniziato durante la fase acuta del lock down.

Come per la Consolata, alle 12 suoneranno a distesa quasi tutti i campanili cittadini per l’angelus solenne di San Giovanni. La lista delle campane che suoneranno durante tutta la giornata è disponibile sul sito della Diocesi di Torino.

Previsti anche 4 concerti nelle chiese secondo il seguente programma: a San Leonardo Murialdo dalle 10.30 alle 12.00 musiche di Stanley, Haendel, Mercy a cura dell’Accademia del Santo Spirito; nella chiesa San Giovanni Maria Vianney , dalle 16.30 alle 18, il concerto «Le quattro stagioni» di Vivaldi a cura dell’Accademia dei Solinghi; a Santa Maria Goretti (via Vittorio Actis 20), dalle 20.30 alle 22, il concerto con musiche di Paisiello, Mozart, Haydn, Cappello a cura di Insieme Cameristico di Torino; nella chiesa di Nostra Signora del Suffragio e Santa Zita (via San Donato 33), dalle 20.30 alle 22, i grandi classici di musica popolare e tradizionale a cura di Mythos con il Coro Cai Uget di Torino.

Ti potrebbe interessare