Si è spento a 98 anni il cardinale gesuita Albert Vanhoye

Insigne biblista era stato creato cardinale per i suoi meriti a 83 anni

Albert Vanhoye e Joseph Ratnzinger in una foto di archivio del Pontificio Istituto Biblico
Foto: biblico.it
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ morto il Cardinale Albert Vanhoye, gesuita, Rettore emerito del Pontificio Istituto Biblico e già Segretario della Pontificia Commissione Biblica. Era nato il 24 luglio 1923 ad Hazebrouck, nel Nord della Francia: ad oggi era il porporato più anziano del Collegio Cardinalizio.

Entrato nella Compagnia di Gesù nel 1941, è stato ordinato sacerdote nel 1954.

Ha studiato presso la Sorbona e successivamente si è specializzato in filosofia scolastica, teologia e Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico.

Dal 1963 al 1993 ha insegnato esegesi del Nuovo Testamento presso il Pontificio Istituto Biblico.

Dal 1984 al 1990 è stato Rettore del medesimo Istituto.

E’ stato membro della Pontificia Commissione Biblica dal 1984 al 2001, divenendone segretario dal 1990 al 2001. Già consultore del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, della Congregazione per l’Educazione Cattolica e della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Il 24 marzo 2006, ad 83 anni, è stato creato cardinale da Papa Benedetto XVI per "i servizi che ha reso alla Chiesa con fedeltà esemplare e zelo ammirabile".

 

Ti potrebbe interessare