Sinodo: proroga del termine della prima fase del percorso

Il Consiglio Ordinario del Sinodo dei Vescovi ha deciso di prorogare fino al 15 agosto 2022 il termine per la presentazione delle sintesi delle consultazioni da parte delle Conferenze Episcopali

Sinodo
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Le numerose comunicazioni pervenuteci in queste prime settimane del percorso sinodale dalle Conferenze Episcopali, dalle diocesi e dalle eparchie sono veramente una conferma incoraggiante di quanti nella Chiesa si stanno impegnando per celebrare la prima fase del processo sinodale – che ha per tema Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione –, costituita dalla consultazione del popolo di Dio. Per tutto questo siamo veramente riconoscenti".

Inizia così il comunicato della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi che annuncia la proroga del termine della prima fase del percorso sinodale.

"In questo periodo, abbiamo sentito, più e più volte e da più parti, la richiesta di estendere la durata della prima fase del percorso sinodale per fornire una maggiore opportunità al popolo di Dio di fare un’autentica esperienza di ascolto e di dialogo", spiega la Segreteria.

Per questo il Consiglio Ordinario del Sinodo dei Vescovi ha deciso di prorogare fino al 15 agosto 2022 il termine per la presentazione delle sintesi delle consultazioni da parte delle Conferenze Episcopali, delle Chiese Orientali Cattoliche sui iuris e degli altri Organismi ecclesiali.

Ti potrebbe interessare