Siria, confermato sequestro di un sacerdote greco-melchita

Mappa amministrativa della Siria
Foto: Wikicommons
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Confermo che “Padre Antoine Boutros e il suo collaboratore Said Al-Abdun, scomparsi da domenica scorsa, sono stati effettivamente fermati e sequestrati da uno dei tanti gruppi armati ribelli che si muovono nella zona”.

Sono le parole – affidate all’agenzia Fides – con cui Mons. Nicolas Antiba, arcivescovo greco-melchita di Bosra e Hauran, in Siria, conferma il rapimento dei due uomini.

Il sacerdote greco-melchita, 50 anni, sposato e padre di una ragazza, è  parroco della chiesa di San Filippo Apostolo a Shahba, circa 50 miglia a sud-est di Damasco.

Finora – spiega l’Arcivescovo Antiba – “non sono arrivate richieste da parte dei rapitori”. 

Ti potrebbe interessare