Stazioni quaresimali, la Chiesa dei santi Giovanni e Paolo al Celio

La chiesa dei "lampadari" dove in molti si sposano

La basilica dei santi Giovanni e Paolo
Foto: www.basilicassgiovanniepaolo.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La chiesa dei Santi Giovanni e Paolo al Celio oggi è conosciuta soprattutto per la celebrazione di matrimoni. Di fatto è la Curia dei Padri Passionisti ed è costruita su una antica casa romana che divenne una “Domus ecclesiae”.

Così come la vediamo oggi è del XVIII secolo, ma la casa romana su cui è fondata è quella dove si due santi vissero. Giovanni e Paolo erano due ufficiali romani divenuti cristiani e uccisi per ordine di Giuliano l’apostata sul luogo dove sorgeva la casa romana del nobile Pammachio che dopo l’evento trasformò la sua casa in tempio. Oggi la chiesa è anche famosa per gli splendidi lampadari a goccia. 

Normalmente la processione stazionale si apre nel cortile del convento dove morì il fondatore dei Passionisti, San Paolo della Croce, costeggia i resti del tempio di Claudio e arriva nel portico del XII secolo. 

Domani l’appuntamento è alle 18.30 alla chiesa di Sant’ Agostino a Campo Marzio 

Ti potrebbe interessare