Suor Cecilia e quel sorriso che accoglie la morte

Suor Cecilia
Foto: ACI Prensa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Suor Cecilia Maria è stata soprannominata la “suora del sorriso”. Era una suora del Monastero delle Carmelitane Scalze a Santa Fe, in Argentina e la sua foto cosi sorridente, prima di morire, ha fatto il giro del mondo su tutti i social network. Moltissime le condivisioni di quel sorriso, che ha accolto la morte lo scorso 23 Giugno, all’età di 42 anni.

Suor Cecilia lottava da anni contro il cancro, prima al polmone e poi alla lingua. E’ stata lunga la sua agonia, raccontano le sue consorelle, ma ha saputo affrontare tutto con serenità e fiducia. Dedita alla preghiera e alla vita contemplativa, suonava il violino ed era conosciuta per la sua dolcezza e il sorriso permanente.

"Ha amato la sua vita fino alla fine, non è solo morta con un sorriso, ma ha sempre vissuto con un sorriso. Nel mezzo della sofferenza e del dolore, ha sempre vissuto sorridendo e sapeva che nella morte poteva finalmente incontrare il suo Sposo”, ha detto la consorella Maria Maddalena Gesù del Monastero di Santa Fe, in un’intervista ad ACI Prensa.

Su un foglietto prima di morire Suor Cecilia ha impresso queste parole: “Stavo pensando come volevo che fosse la mia funzione funebre. Prima un po’ di “forte di preghiera” e poi una grande festa per tutti.  Non dimenticare di pregare, ma anche di festeggiare!”.

In un mondo virtuale pieno di immagini e di scatti veloci, come quello dei social, Suor Cecilia ha inconsapevolmente lasciato un messaggio: il suo sorriso pieno di speranza. Non rassegnazione, ma fiducia di ricongiungersi finalmente a Dio.

Il Carmelo di Santa Fe ha comunicato la morte di suor Cecilia con un messaggio inviato ai membri dell’Ordine e a tutti i suoi amici:

“Cari fratelli, sorelle e amici: Gesù! Solo poche righe per avvisarvi che la nostra amatissima sorella si è addormentata dolcemente nel Signore dopo una malattia dolorosissima sopportata sempre con gioia e dedizione al suo Sposo Divino. Vi inviamo tutto il nostro affetto per il sostegno e la preghiera con cui ci avete accompagnate durante questo periodo così doloroso ma allo stesso tempo tanto meraviglioso. Crediamo che sia volata direttamente in Cielo, ma vi chiediamo ugualmente di non smettere di ricordarla nelle vostre preghiere, e lei dal cielo vi ricompenserà. Un grande abbraccio dalle sue sorelle di Santa Fe”.

Ti potrebbe interessare