Thailandia, la prima tappa del viaggio apostolico di Papa Francesco

Il Paese asiatico è una monarchia parlamentare: sul trono siede dal 13 ottobre 2016 Re Rama X

La cerimonia di incoronazione di Re Rama X
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Thailandia sarà la prima tappa del viaggio apostolico di Papa Francesco che inizierà mercoledì. Già visitata da Giovanni Paolo II nel maggio 1984, il Paese asiatico è una monarchia parlamentare: sul trono siede dal 13 ottobre 2016 Re Rama X.

Durante la II Guerra Mondiale il Paese è stato occupato dalle truppe giapponesi, mentre nel periodo della Guerra Fredda ha fornito supporto logistico agli Stati Uniti durante la Guerra del Vietnam.

Attualmente il governo del Paese è affidato a Prayut Chan-o-cha, comandante in capo dell’Esercito. Salito al potere nel 2014 con un colpo di stato militare, è stato confermato nelle elezioni politiche del marzo 2019.

L’economia thailandese si basa principalmente sull’agricoltura e il turismo. Il Paese deve fare i conti con la piaga del turismo sessuale. Sebbene la prostituzione in Thailandia sia illegale, il fenomeno raggiunge livelli numerici allarmanti.

La Thailandia conta circa 70 milioni di abitanti, il 95% dei quali aderisce al buddhismo. I cristiani sono l’1% della popolazione: 380mila i cattolici. Due i cardinali thailandesi viventi: l’Arcivescovo di Bangkok Francis Xavier Kriengsak Kovithavanij e il suo predecessore, l’Arcivescovo emerito Michael Michai Kitbunchu. 

Santa Sede e Thailandia intrattengono relazioni diplomatiche dal 1957. La Thailandia festeggia quest’anno il 350° anniversario della costituzione del Vicariato apostolico del Siam. Per l’occasione il Cardinale Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, si è recato nel maggio scorso in Thailandia.

Ti potrebbe interessare