Undici capolavori dell’Ermitage raccontano la Misericordia

Dialogo sulla Misericordia
Foto: www.romaperilgiubileo.gov.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

In occasione del Giubileo straordinario di Papa Francesco, continua l'impegno del Pio Sodalizio dei Piceni e del Cigno Edizioni con l'arte: al Museo di San Salvatore in Lauro undici capolavori dal Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo e altrettanti da alcune collezioni italiane.

“Dialogo sulla Misericordia dal Seicento all’Ottocento. Capolavori dall’Ermitage e da Collezioni Italiane” questo il titolo della mostra inaugurata il 12 maggio, al Museo di San Salvatore in Lauro, e che sarà aperta al pubblico fino al 25 settembre 2016.

A curare la mostra sono i professori Sergej Androsov (del Museo dell'Ermitage) e Paolo Serafini (dell’Università di Roma "La Sapienza"). Undici capolavori provengono proprio dal Museo dell'Ermitage di San Pietroburgo, mentre altre undici provengono da collezioni private italiane. Tutte le maestose opere rappresentano la Misericordia, grande protagonista di questo Giubileo straordinario. Interessante è scoprire il valore di questo sentimento, come cambia nel tempo, come si evolve, ma soprattutto come conserva la propria potenza anche nel trascorrere del tempo.

Una mostra internazionale che vuole raccontare il tema della compassione nelle opere di artisti dalla cultura e dalla formazione anche molto diverse. Le opere racchiuse in un arco temporale che va dal Seicento europeo al grande Ottocento italiano, si confrontano e dialogano grazie a un originale percorso museale.

Tra i capolavori esposti “La Deposizione” di Pieter Paul Rubens, l’ “Annunciazione” di Anton Raphael Mengs, l’”Apparizione di Cristo agli Apostoli”  di Anthonis Van Dyck, il “Martirio di Santo Stefano” di Pietro da Cortona, “Il Cristo tentato” di Domenico Morelli , “L’elemosina” di Silvestro Lega e “Il martirio di Santo Stefano” di Pietro da Cortona.  

I curatori, Androsov e Serafini, hanno voluto porre l’accento sulla continuità , dai celebri quadri degli antichi maestri alle opere dell'Ottocento italiano, nell’affrontare temi religiosi, mistici, storici e sociali.

Ti potrebbe interessare