Verso uno scisma tedesco? Parla il teologo Helmut Hoping

Il Professore di Dogmatica dell’Università di Friburgo mette in luce rischi e opportunità del cammino sinodale della Chiesa che è in Germania

Il teologo Helmut Hoping è professore di dogmatica all'Università di Friburgo in Brisgovia.
Foto: Università di Friburgo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nessuno dei fori del cammino sinodale della Chiesa che è in Germania parla di Eucarestia, e questo, per il teologo Helmut Hoping. Professore di Dogmatica dell’Università di Friburgo, è il problema più grande. Lo ha spiegato in una intervista con CNA Deutsch.

Il proessor Hoping ha sottolineato che “il punto di partenza del Cammino sinodale, che è sostenuto dal Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK) e dalla Conferenza episcopale tedesca (DBK), è stato la scoperta e l'elaborazione graduale dell'abuso di bambini e giovani da parte di chierici ( soprattutto da parte dei sacerdoti) della Chiesa cattolica nonché la copertura degli abusi sessuali da parte della leadership diocesana”. 

La questione degli abusi è discussa da uno fora del Sinodo, “Potere e separazione nei poteri nella Chiesa. Partecipazione congiunta e partecipazione alla missione missionaria”.

Hoping ha detto a CNA Deutsch che “è evidente che l'abuso sessuale richiede strutture di potere, ma si applica anche all'abuso sessuale di bambini e giovani al di fuori della chiesa”, ma allo stesso tempo che “l'abuso di potere da solo non spiega l'abuso sessuale; piuttosto, l'immaturità sessuale e certe inclinazioni sessuali giocano un ruolo”, e che oltre al fenomeno della pedofilia, ci si trova di fronte ad “atti omosessuali forzati (efebofilia)”. 

La “in ultima analisi almeno discutibile” tesi del cammino sinodale – spiega Hoping – è che “l'abuso sessuale da parte del clero della Chiesa cattolica può essere evitato solo con uno smantellamento radicale delle strutture di potere, un cambiamento sostanziale nel matrimonio cattolico e nella moralità sessuale, l'abolizione o almeno il rilassamento del celibato e l'introduzione dell'ordinazione delle donne”. 

Nota Hoping che “i membri del Cammino sinodale e dei suoi forum per lo più non parlano di cambiamento, ma piuttosto di aggiornamento dell'insegnamento della chiesa”.

Hoping poi rimarca che nessuno dei forum del Cammino Sinodale “riguarda la celebrazione dell'Eucaristia e una teologia convincente dell'Eucaristia”, e che questa è “toccata solo indirettamente” nel forum “Esistenza sacerdotale oggi”, ma non ha un ruolo forte, come non lo ha la questione dell’evangelizzazione e la catetchesi.

Denuncia Hoping che “al contrario: la posizione del sacerdote nell'Eucaristia è messa in discussione, alcuni ritengono che la posizione del sacerdote nella liturgia favorisca l'abuso sessuale”.

La questione del sacramento del matrimonio è invece discussa nel forumVivere relazioni con successo”, ma anche qui “la maggior parte dei suoi membri ha optato per una visione teologica modificata delle unioni illegittime e della benedizione delle coppie dello stesso sesso e dei divorziati risposati”, tanto che “le benedizioni per le connessioni nominate si svolgono nelle celebrazioni di culto da molto tempo e la forma della celebrazione è chiaramente approssimativamente simile alla celebrazione del matrimonio sacramentale, il pericolo di confusione sorge abbastanza evidente”.

Da qui l’iniziativa #libegewinnt, che chiede la benedizione delle unioni non sposate , in particolare delle coppie dello stesso sesso. La benedizione avverrà oggi e “sostiene apertamente anche l'apertura del sacramento del matrimonio alle coppie dello stesso sesso a medio termine”.    

Ti potrebbe interessare