20 anni fa la morte del Cardinale Fagiolo, Giusto tra le Nazioni

Collaboratore di Giovanni Paolo II, fu creato cardinale nel 1994

Il futuro Cardinale Fagiolo con Giovanni Paolo II
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 22 settembre 2000 moriva il Cardinale Vincenzo Fagiolo, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per l'Interpretazione dei Testi Legislativi.

Nato a Segni, nei pressi di Roma, il 5 febbraio 1918, entrò nel Pontificio Seminario Romano Maggiore e venne ordinato presbitero il 6 marzo 1943.

Lavorò per anni in diverse parrocchie romano, studiando nel frattempo presso la Pontificia Università Lateranense, dove ottenne la laurea in Diritto canonico.

Fu perito durante i lavori del Concilio Vaticano II.

Nel 1971 venne nominato da Papa Paolo VI Arcivescovo di Chieti: fu consacrato dal Cardinale Carlo Confalonieri.

Nel 1984 Giovanni Paolo II lo volle in Vaticano, nominandolo Segretario della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica. Nel 1990 venne scelto quale Presidente del Pontificio Consiglio per l'Interpretazione dei Testi Legislativi.

Nel concistoro del 1994 venne creato cardinale da Giovanni Paolo II, della diaconia di San Teodoro.

Il Cardinale Fagiolo venne insignito dell'onoreficenza di Giusto tra le Nazioni per la sua attività di giovane prete in difesa di diversi ebrei nella Roma occupata dai nazisti.

Morì a Roma il 22 settembre 2000.

Ricordo "con stima ed affetto - scrisse Giovanni Paolo II nel telegramma di cordoglio per la morte del Cardinale - l'intenso amore a Cristo del compianto porporato, zelante pastore e illustre giurista ed il generoso e apprezzato ministero da lui svolti in vari ed importanti incarichi ecclesiali".

Ti potrebbe interessare