Advertisement

Filippine, la Madonna della Pace e del Buon Viaggio è santuario internazionale

È una statua che ha attraversato sei volte il pacifico, che viene dal Messico e che è considerata miracolosa. Il santuario che la ospita è diventato santuario internazionale, il primo delle Filippine

L'immagine della Vergine venerata nella cattedrale di Antipolo, primo santuario internazionale delle Filippine | Wikimedia Commons L'immagine della Vergine venerata nella cattedrale di Antipolo, primo santuario internazionale delle Filippine | Wikimedia Commons

La statua della Madonna della Pace e del Buon Viaggio è arrivata dal Messico nelle Filippine nel XVII secolo, e per ben sei volte ha attraversato il Pacifico. La devozione per questa Vergine è particolarmente cara ai migranti filippini di tutto il mondo. La scorsa settimana, la cattedrale di Antipolo che custodisce la statua è stato proclamato “santuario internazionale”. Un evento storico, perché non solo si tratta del primo santuario internazionale delle Filippine, ma di tutto il Sud-Est asiatico.

Ci sono altri due santuari internazionali in Asia: la chiesa di San Tommaso nel Kerala, in India, e quella dei Martiri ad Haemi, in Corea del Sud. Il santuario di Antipolo, però, è il primo di culto mariano.

C’erano 80 vescovi filippini, il 26 gennaio, alla Messa in cui Antipalo è stato proclamato santuario internazionale. La celebrazione è stata presieduta dall’arcivescovo Charles John Brown, nunzio apostolico, con il vescovo di Antipolo Ruperto Santos.

Il nunzio ha sottolineato nell’omelia che l’evento testimonia “l’internazionalità della Chiesa filippina”, e ha collegato la diaspora dei filippini all’evangelizzazione – i migranti, tra l’altro, pregano la Vergine di Antipolo per la sicurezza nei loro viaggi.

La Vergine di Antipolo fu portata nelle filippine per la prima volta da Acapulco dal governatore generale Juan Niño de Tabora nel 1626, che le attribuì il merito del suo viaggio sicuro attraverso l’Oceano Pacifico. L’immagine è stata incoronata nel 1925, su decreto di Pio XI.

Advertisement

La chiesa fu costruita dopo la morte del governatore Tabora. La statua era stata data ai gesuiti perché fosse collocata nella chiesa di Antipolo. Durante la costruzione della chiesa nel 1630, l’immagine scomparì diverse volte dal santuario per riapparire in cima ad un albero di tipolo. La circostanza è stata presa come un segno celeste, e la chiesa è stata ricollocata proprio dove l’albero di tipolo si ergeva.

La chiesa fu bruciata durante la rivolta cinese del 1639, la statua portata prima a Cavite e poi di nuovo in Messico. Fu in quel periodo che la statua attraversò il Pacifico per sei volte.

Nel 1944, l’esercito giapponese invase Antipolo e la trasformò in una guarnigione, mentre la chiesa fu usata come arsenale. L’immagine fu salvata dal sacrestano Procopio Ángeles, che avvolse la statua in una spessa coperta di lana e la pose in un fusto di benzina vuoto, che poi bruciò. Quindi, l’immagine fu portata via da Antipolo, e visse diverse peripezie, fino ad essere installata nella chiesa di Quiapo a Manila. Ritornò ad Antipolo solo dopo la fine della guerra.

La statua fu incoronata nel 1926. Era stata danneggiata gravemente durante la rivolta cinese del 1629, dal terremoto di Luzon del 1645 e dai terremoti del 1824 e 1883.

La diocesi di Antipolo fu creata il 24 gennaio 1983, ed eretta canonicamente il 25 giugno 1983. La sede della diocesi porta il titolo formale di “Santuario Nazionale di Nostra Signora della Pace del Buon Viaggio – Parrocchia dell’Immacolata Concezione”.

Il Vaticano ha dato il titolo di santuario internazionale al santuario nel 2022. È l’11mo santuario internazionale del mondo.

More in Storie

Il maggior pellegrinaggio verso il santuario avviene il 30 aprile, alla vigilia dell’inizio del mese mariano. Si va in processione verso il santuario durante la notte, per partecipare all’alba alla Messa. Il posto di partenza più lontano del pellegrinaggio è la chiesa di Quiapo.