Advertisement

Un Convegno Internazionale per la Formazione Permanente dei Sacerdoti

Da domani in Vaticano prenderà il via il Convegno Internazionale per la Formazione Permanente dei Sacerdoti “Ravviva il dono di Dio che è in te”

 | Dicastero per il Clero | Dicastero per il Clero

Da domani in Vaticano prenderà il via il Convegno Internazionale per la Formazione Permanente dei Sacerdoti “Ravviva il dono di Dio che è in te” (2Tm 1,6), organizzato dal Dicastero per il Clero, in collaborazione con il Dicastero per l’Evangelizzazione, Sezione per la prima Evangelizzazione e le nuove Chiese particolari e il Dicastero per le Chiese Orientali.

Un comunicato stampa ufficiale spiega il particolare evento. Il convegno durerà dal 6 al 10 febbraio e ci saranno un migliaio di esperti provenienti dai cinque continenti, con il Brasile come nazione più rappresentata, seguito da Messico, Italia, Polonia e Filippine. Inoltre, saranno presenti sacerdoti, consacrati e laici provenienti da Islanda, Burundi, El Salvador, Cina, Guatemala, Moldavia, Russia, Ucraina e da oltre sessanta Paesi.

Il Convegno Internazionale, rivolto ai referenti diocesani, regionali, nazionali per la formazione permanente dei sacerdoti, esperti e interessati a tale ambito, che al termine dei lavori riceveranno un attestato di partecipazione, “si propone di avviare un processo condiviso con tutte le Chiese locali teso a rafforzare la formazione permanente e l’accompagnamento dei sacerdoti”.

"Punto di partenza sono i risultati di un sondaggio inviato a tutte le Conferenze Episcopali dei mesi scorsi e i contributi dei partecipanti prima e durante il Convegno, sullo sfondo della Ratio Fundamentalis Institutionis Sacerdotalis «Il dono della vocazione presbiterale», il documento base sulla formazione sacerdotale del 2016. La metodologia individuata prevede che ciascuna delle tematiche prenda l’avvio con due/tre brevi relazioni a cui seguiranno la comunicazione di buone pratiche e lo scambio in circoli minori per lingue”, spiega ancora la nota.

I lavori, che si svolgeranno presso l’Auditorium Conciliazione, sono articolati in cinque giornate dedicate ognuna ad una delle dimensioni indicate dalla Ratio.

Advertisement

Si inizierà martedì 6 febbraio con la giornata dedicata alla formazione unica con le tematiche introduttive “Sacerdoti nel cambiamento d’epoca, in una Chiesa sinodale e missionaria”. Dopo la preghiera iniziale e l’introduzione dei Prefetti dei tre dicasteri promotori, i Cardinali Lazzaro You Heung sik, Luis Antonio Gokim Tagle e Claudio Gugerotti, i convegnisti si trasferiranno nella Basilica di San Pietro per la concelebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin, presso l’Altare della Cattedra. Nel pomeriggio i lavori riprenderanno all’Auditorium con uno schema che si ripeterà più volte nei giorni successivi: preghiera iniziale, introduzione alla sessione e un contributo video di parole pronunciate da Papa Francesco sul tema, seguito dagli interventi, quindi uno spazio per la riflessione personale, la presentazione di best practice, la condivisione in gruppi.

E ancora nel dettaglio giovedì 8 febbraio sarà la volta della formazione comunitaria con la tematica “Sentirsi a casa”, vita del presbiterio e fraternità sacerdotale. Al mattino in Aula Paolo VI il Convegno avrà come culmine l’Udienza Privata che Papa Francesco ha concesso a tutti i partecipanti.

I convegnisti “parteciperanno ad uno speciale momento di elevazione spirituale: il Concerto-Meditazione sulla vocazione dei SS. Apostoli Pietro e Paolo del Coro della Diocesi di Roma e Orchestra “Fideles et Amati”, diretti dal Maestro Mons. Marco Frisina”.