A Trento Giubileo a piedi per varcare le Porte Sante

Piazza Duomo a Trento
Foto: Archivio APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un’occasione speciale per scoprire alcuni dei luoghi più significativi di Trento, seguendo un percorso che coniuga insieme arte e fede. Sarà celebrata sotto il segno del Giubileo la Giornata trentina del Trekking urbano, giunta alla sua 23ª edizione, in programma lunedì 31 ottobre in 50 città italiane. In questa occasione il capoluogo trentino ha messo a punto un itinerario “ad hoc” ideato appositamente per l'Anno Santo della Misericordia: un cammino giubilare nelle contrade della città del Concilio alla scoperta delle “Porte Sante”. 

La partenza è fissata alle 10 da piazza Dante, per dirigersi subito come prima meta verso la basilica di Santa Maria Maggiore, la chiesa che insieme alla Cattedrale ospitò le sessioni del Concilio di Trento. Proseguendo lungo via Cavour si arriva in piazza Duomo dove, attraverso la  "Porta della Misericordia", si entra in Cattedrale. L'itinerario proseguirà da piazza d'Arogno verso via Garibaldi e via Mazzini, fino a piazza Fiera dove si trova il Palazzo Vescovile, sede della Curia. Poco distante si potrà visitare la chiesa di Santa Chiara, che richiama idealmente alla "Porta della Sofferenza" aperta all’interno dell’omonimo ospedale cittadino.

Di seguito si raggiunge nella vicina via Travai la "Porta della Solidarietà", aperta accanto al Punto d'Incontro, luogo d'accoglienza di poveri ed emarginati. Percorrendo poi via Roberto da Sanseverino, la strada che costeggia l’Adige, si potrà vedere al di là del fiume l’edificio dell'Opera Bonomelli, un luogo fortemente simbolico per la città di Trento, che da decenni accoglie gli emarginati, e dove è stata aperta la "Porta della Carità". Attraversato il ponte San Lorenzo, si salirà sul Doss Trento, l'altura che sovrasta la città dove si erge il mausoleo dedicato a Cesare Battisti. L'escursione proseguirà fino all'ingresso delle Gallerie di Piedicastello, i due tunnel stradali in disuso trasformati nel museo dedicato alla storia del Trentino, per terminare sul sagrato dell'antica chiesa di Sant'Apollinare.

Il tempo di percorrenza dell’itinerario è di circa 3 ore per una lunghezza complessiva di 3 chilometri, e i partecipanti - la prenotazione obbligatoria va fatta al numero 0461-216000 - saranno accompagnati da una guida turistica predisposta per l’occasione.

Nel  frattempo, è già stato fissato dall’arcidiocesi il calendario delle ultime manifestazioni giubilari. Venerdì 28 ottobre sarà celebrato il “Giorno della Misericordia e del Perdono”.  In questa giornata, ormai alla vigilia della solennità di Tutti i Santi e del ricordo dei defunti, si terranno nel pomeriggio e in serata celebrazioni comunitarie penitenziali con la possibilità di confessioni individuali. 

Saranno inoltre raccolte offerte per il progetto del Centro Missionario Diocesano a favore dei rifugiati in Giordania. Alle 20.30, in Cattedrale, la celebrazione penitenziale sarà presieduta dall’arcivescovo e in questa occasione sarà benedetta la nuova Via Crucis che rimarrà come ricordo dell’Anno della Misericordia. Infine, domenica 13 novembre il Giubileo verrà chiuso con la Santa Messa delle 10 in Cattedrale nel corso della quale sarà consegnato il pallio all’arcivescovo metropolita Lauro Tisi da parte del nunzio apostolico in Italia Adriano Bernardini.    

Ti potrebbe interessare