Acli Roma: presentazione del libro "I fili della memoria", con il Cardinale De Donatis

Presentazione del libro "I fili della memoria", un volume scritto da Lidia Borzì e Maria Grazia Fasoli ed edito da Rubbettino Editore, che ripercorre la storia delle ACLI di Roma tra testimonianza e visione

ACLI Roma
Foto: ACLI Roma fb
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Lunedì 14 febbraio, alle ore 15.30, presso la Sala Poletti del Palazzo Lateranense, si terrà la presentazione del libro "I fili della memoria", un volume scritto da Lidia Borzì e Maria Grazia Fasoli ed edito da Rubbettino Editore, che ripercorre la storia delle ACLI di Roma tra testimonianza e visione. Alla presentazione interverranno: il card. Angelo De Donatis, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma e autore della presentazione del libro.

Parteciperanno anche Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma e autrice del libro; Maria Grazia Fasoli, studiosa e autrice del libro; Carlo Felice Casula, Professore emerito di Storia Contemporanea all'Università Roma Tre; Lanfranco Norcini Pala, direttore di FareBene.info; Emiliano Manfredonia, presidente nazionale ACLI.

Alcune testimonianze tratte dal libro verranno interpretate da Paolo Mellucci, responsabile area cultura delle ACLI di Roma. La presentazione sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube delle ACLI di Roma aps.

Un comunicato stampa ufficiale spiega: "Il libro rappresenta una vera e propria "banca della memoria" resa possibile grazie alle testimonianze degli aclisti romani storici per ricostruire, senza pretesa di una narrazione lineare e completa, le origini dell'associazione e una memoria documentale che era andata distrutta a causa dell'incendio dell'archivio della storica sede di corso Vittorio Emanuele. Viene narrata una Storia di storie, di trame e intrecci che dal passato arrivano ai nostri giorni con un bagaglio prezioso di valori ed esperienze che identificano le ACLI di Roma ancora oggi e guidano i passi dell'associazione verso il futuro".

"Il desiderio che ci ha spinto a scrivere questo libro – spiega Lidia Borzì, una delle autrici e attuale presidente delle ACLI di Roma - è stato il guardare al passato per rintracciare nelle sue pieghe quei fili rossi che cuciono il presente e tracciano il disegno del futuro. Vogliamo dedicare questo testo agli uomini e alle donne che con la loro operosità invisibile hanno contribuito a fare grandi le ACLI e il Paese per rendere omaggio a tutti gli aclisti che di questa vicenda hanno fatto e fanno parte, nella quotidianità spesso nascosta del loro impegno. Un ringraziamento speciale al card. De Donatis che ha creduto da subito nel progetto e che ora ci ospita per questa prestigiosa presentazione segno tangibile del nostro camminare fianco a fianco con la Chiesa di Roma".

 

Ti potrebbe interessare