Ad Andria “Talenti in gioco, l’impresa di creare lavoro”

Venerdì 25 novembre nei locali parrocchiali del Sacro Cuore di Andria si concluderà l’esperienza “Talenti in gioco, l’impresa di creare lavoro” promosso dalla Caritas diocesana

Locandina
Foto: Diocesi di Andria
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Venerdì 25 novembre nei locali parrocchiali del Sacro Cuore di Andria si concluderà l’esperienza “Talenti in gioco, l’impresa di creare lavoro” promosso dalla Caritas diocesana.

In questi mesi infatti la Caritas Diocesana di Andria nell’ambito delle azioni del progetto Mestieri 2022, finanziato con fondi CEI 8×1000, ha promosso l’autoimprenditorialità giovanile attraverso un intervento formativo che ha avuto l’obiettivo di facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro attraverso azioni concrete di inclusione che possano consentire la possibilità di un “lavoro libero, creativo, partecipativo e solidale”, come ama definire Papa Francesco.

Talenti in gioco è stato un concorso di idee con laboratorio operativo che ha inteso sperimentare concretamente un percorso di accompagnamento alla creazione di impresa giovanile che sia sostenibile eticamente, ecologicamente ed economicamente.

“A partire dalla messa a fuoco dell’idea imprenditoriale, l’analisi dei potenziali clienti e competitor, alla definizione del business plan, alla individuazione delle modalità di finanziamento dello start-up fino alla messa a punto di una strategia di comunicazione mirata, i partecipanti sono stati accompagnati al concreto utilizzo degli strumenti proposti”, si legge sul sito della Diocesi di Andria.

“E’ un modo per incoraggiare i nostri ragazzi a investire sul proprio futuro e nel proprio territorio, e per fare questo occorre avere a disposizione le conoscenze e gli strumenti adatti per realizzare un progetto sostenibile economicamente” afferma don Mimmo Francavilla, direttore della Caritas diocesana di Andria.

L’evento conclusivo di TIG che si terrà venerdì prossimo sarà non solo l’occasione della premiazione e della consegna del bilancio di competenze a quanti hanno seguito la formazione, ma la serata sarà arricchita da diversi interventi che presenteranno l’impegno Caritas rivolto nell’ambito del lavoro insieme agli “alleati” scelti per realizzare concretamente gli aiuti. Interverranno la dott.ssa Gilda Falcone, formatrice del laboratorio TIG per un report sull’esperienza; Dario Ruta, di Studio Refresh, presenterà ufficialmente il nuovo video sull’inclusione lavorativa; Rosa Pellegrino, tutor dei progetti formativi, offrirà un report dei tirocini appena conclusi; il dott. Vito Genco, presidente del Consorzio Mestieri Puglia, illustrerà il ruolo delle agenzie per il lavoro nella ricerca attiva del lavoro; infine alla dott.ssa Chiara Candela, direttrice della filiale di Banca Popolare Etica di Bari, è affidata una riflessione sull’efficacia della microfinanza alle microimprese.

 

 

Ti potrebbe interessare