Al Palazzo dei Papi di Viterbo una mostra che raccoglie “Icone Copte”

Il Palazzo dei Papi
Foto: VG; ACI STAMPA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Oltre cinquanta fra oggetti di arte sacra della tradizione copto-ortodossa egiziana saranno in mostra nel capoluogo della Tuscia fino al 28 ottobre. Dal 24 giugno infatti sono esposti una serie di riproduzioni di originali opere d’arte religiosa, testimonianza vivida del radicamento della comunità cristiano copta in Egitto. E così Viterbo, si fa ponte fra Italia ed Egitto.

All’inaugurazione ufficiale della mostra “Icone Copte” erano presenti il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno e le altre autorità civili e militari, il vescovo di Viterbo Monsignor Lino Fumagalli, il vescovo Copto-Ortodosso di Roma Monsignor Barnaba El Soryani, la ministra della cultura egiziana Ines Abdel-Dayem, l’ambasciatore d’Egitto in Italia Hisham Mohamed Badr, il senatore della Repubblica Umberto Fusco, Giacomo Barelli per Fondazione Caffeina Cultura.

Monsignor Lino Fumagalli ha ricordato come “il dialogo interconfessionale è strumento di pacificazione nel futuro, e le religioni strumento di comunione e non di conflitto come sottolineato da Papa Francesco”.

Dopo il titolare della diocesi della Tuscia ha preso la parola Monsignor Barnaba El Soryani, Vescovo Copto-Ortodosso della diocesi di Roma: “Sono molto contento di questa occasione per incontrarci, di questa possibilità offerta alla nostra comunità cristiano ortodssa copta. Le icone che vengono esposte non sono semplici oggetti d’arte, sono piuttosto concetti spirituali. Sono immagini che veicolano, che offrono momenti dello spirito. Siamo felici di poter portare a Viterbo oltre alle icone altri tesori d’arte, manoscritti e manufatti di grande valore. La cultura copta rappresenta un periodo di transizione, un periodo di ponte fra la cultura faraonica e quella islamica”.

Le icone da sempre hanno un ruolo fondamentale nella religiosità copta, soprattutto come strumento di culto popolare e domestico, solo in un secondo momento come momento ufficiale e liturgico. Questi pannelli lignei , siano essi mobili o fissati sulle pareti, sono un punto fermo della spiritualità cristiana d’Egitto, attraverso i secoli, dall’antichità al contemporaneo.

Orario della mostra: tutti i giorni, al Palazzo dei Papi, dalle 10 alle 19; ingresso 7 euro, per i residenti a Viterbo 5 euro.

Ti potrebbe interessare