Alle Chiese di Amatrice e Arquata due dipinti dedicati alla Vergine Maria

Uno dei dipinti che sarà donato ad Amatrice ed Arquata
Foto: ufficio stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Due opere d’arte sacra saranno donate alle chiese terremotate di Amatrice e Arquata del Tronto. Le opere, entrambe dedicate alla Vergine Maria, sono state realizzate da due giovani artisti, che hanno aderito all’iniziativa promossa da “Devotio”, la manifestazione fieristica sui prodotti e i servizi per il mondo religioso che si svolge a Bologna.

La consegna ufficiale delle opere alle comunità parrocchiali delle tue cittadine colpite dal sisma avrà luogo sabato 28 aprile ad Amatrice e domenica 29 aprile a Pescara del Tronto, frazione di Arquata.

“E’ un’interessante iniziativa, che vede coinvolti due giovani artisti nella realizzazione di opere d’arte contemporanea destinate per ora alle chiese provvisorie di Amatrice e di Arquata”, commenta Monsignor Stefano Russo, vescovo di Fabriano, coordinatore delle diocesi terremotate marchigiane e già direttore dell’Ufficio Beni Culturali della CEI. “E’ poi significativo che si tratti di due immagini mariane, perché la nostra popolazione è molto legata al culto alla Vergine Maria. In futuro, queste due opere potranno essere collocate nelle nuove chiese che verranno edificate e resteranno come testimonianza di un tempo particolare vissuto dalle nostre comunità cristiane colpite dal sisma”.

La realizzazione delle opere è stata accompagnata da alcuni momenti di incontro e di confronto coordinati da due noti esperti in arte sacra: padre Andrea Dall’Asta, direttore della Galleria San Fedele di Milano e della Raccolta Lercaro di Bologna, e l’arch. Claudia Manenti, direttore del Centro Studi “Dies Domini” della Fondazione Lercaro e coordinatore del Comitato scientifico di “Devotio”.

Ti potrebbe interessare