Arrestato un uomo che voleva dare fuoco alla Chiesa delle Nazioni a Gerusalemme

La chiesa era deserta visto che non ci sono pellegrini e i frati erano con il Patriarca al Santo Sepolcro

Alcune immagini dei fatti
Foto: FB/ Gerusalemme nel cuore
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un colono israeliano oggi pomeriggio è entrato nella Chiesa delle Nazioni a Gerusalemme e ha dato fuoco ad alcune panche. L’uomo, 49 anni è stato bloccato dalla polizia immediatamente. Sono iniziate le indagini.

Le immagini hanno fatto rapidamente il giro dei social e dei notiziari locali.

La comunità cattolica oggi era riunita per seguire la presa di possesso del Santo Sepolcro del nuovo Patriarca Pizzaballa la chiesa quindi era deserta e non c'erano i frati, anche perché mancano i pellegrini.

Uno dei guardiani ha bloccato l’uomo ed ha fatto intervenire le forze dell’ ordine.

Il Patriarcato ha diffuso in comunicato ufficiale: 

"Ringraziamo Dio che l'incendio si sia rapidamente spento e apprezziamo gli sforzi dei giovani di Gerusalemme che sono stati in grado di fermare l'aggressore senza che lui causasse ulteriori danni alla chiesa. Ringraziamo anche la polizia per la rapida azione e l'arresto del sospetto.

Chiediamo anche alla polizia di indagare seriamente su questo attacco incendiario, soprattutto perché sembra che sia di matrice razziale.

Vale la pena notare che la Basilica delle Nazioni fu costruita sulla roccia su cui il Signore Gesù Cristo pregò prima del suo arresto e crocifissione".

Ti potrebbe interessare