Assisi, al via la seconda visita pastorale del Vescovo Sorrentino

La visita pastorale del Vescovo Sorrentino
Foto: Diocesi di Assisi
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' iniziata domenica scorsa con la tappa al Santuario della Spogliazione seguita dalla processione e dalla messa nella cattedrale di San Rufino la seconda visita pastorale del Vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, Monsignor Domenico Sorrentino.

“Auspico che questa visita pastorale – ha spiegato il presule - possa essere una grande occasione di grazia e rinnovamento. La nostra visita è stata concepita sin dall’inizio come missionaria. La Chiesa è missionaria, è missione, perché Gesù che è venuto e vuole arrivare a tutti; vogliamo metterci sull’onda della sua missione. Lo facciamo partendo da questo Santuario. In questo luogo la fede cristiana di Assisi si è concretizzata. Qui nell’Assisi pagana è fiorito il cristianesimo di questa città; è anche il luogo dove con la benedizione del vescovo Guido è partito Francesco. Noi che abbiamo la grazia di averlo come maestro di vita vogliamo partire con lui, con la sua passione e il suo amore".

"Nella lettera pastorale che conduce questa visita pastorale - ha aggiunto Monsignor Sorrentino - vi ho dato tanti punti sui quali siamo invitati a riflettere e programmare. Il Signore chiede uno scatto d’impegno. Vedremo anche con una conta statistica a che punto è la nostra fede. Ci sarà l’incontro con i fratelli e le sorelle che non hanno la nostra fede o che l’hanno persa. Siamo in un tempo in cui la fede e l’esistenza della comunità non sono scontate. Quale sarà il nostro futuro? Verso dove stiamo andando? Ce la metteremo tutta in questa visita perché tutti sappiano tutto e le grazie che riceviamo siano moltiplicate”.

Infine l'appello del Vescovo: "Adesso comincia la missione. Fatevi missionari e cerchiamo di mettere in moto il calore della Chiesa. Tutti dobbiamo svolgere il nostro compito”. Tra i prossimi appuntamenti in agenda quello di giovedì pomeriggio con il consiglio comunale di Assisi.

Ti potrebbe interessare