Assisi: "Invitiamo tutti a donare un giocattolo ai bambini meno fortunati”

La Caritas diocesana di Assisi è in prima linea per aiutare le famiglie in difficoltà con un investimento di oltre 20.000 euro per buoni spesa per generi alimentari e regali per bambini.

Caritas Assisi
Foto: Diocesi Assisi - Nocera Umbra -Gualdo Tadino
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Caritas diocesana di Assisi è in prima linea per aiutare le famiglie in difficoltà con un investimento di oltre 20.000 euro per buoni spesa per generi alimentari e beni di prima necessità e regali per bambini. La prima iniziativa riguarda la campagna di raccolta giocattoli destinati ai bambini delle famiglie più bisognose del territorio.

“In vista delle festività natalizie, abbiamo pensato di aiutare non solo le persone adulte mettendo loro a disposizione buoni spesa e aiuti concreti - spiega la direttrice della Caritas diocesana, Rossana Galiandro in un comunicato stampa ufficiale-, ma anche di raccogliere doni e giocattoli per i più piccoli. Invitiamo tutti a fare un gesto concreto acquistando un regalo oltre che ai propri figli e nipoti anche a coloro che ne hanno più bisogno, ma che non possono permetterselo. Chiunque volesse partecipare alla campagna di raccolta dei regali può inviare una mail a SEGRETERIA@ASSISICARITAS.IT segretria@assisicaritas.it in modo da ricevere le informazioni per aderire alla campagna”.

L’altra iniziativa messa in campo dalla Caritas è la distribuzione di buoni spesa per l’acquisto della carne nei vari supermercati e macellerie della zona alle circa 500 famiglie dei comuni di Assisi, Bastia Umbra e Bettona che si rivolgono all’Emporio solidale diocesano “7 Ceste” di Santa Maria degli Angeli.

“Per la realizzazione di queste iniziative – aggiunge la direttrice della Caritas sempre sul sito della Diocesi – dobbiamo ringraziare i tanti volontari, tra laici, religiosi, associazioni del territorio che si stanno adoperando in diverso modo, per sostenere il nostro Emporio diocesano e per la preparazione dei pacchi dono per i bambini. Ciascuno di noi con un piccolo gesto può contribuire e aiutare a far trascorrere un Natale più sereno e più bello a coloro che sono in difficolta”.

Ti potrebbe interessare