Attentato in Congo, Papa Francesco ricorda l'ambasciatore Luca Attanasio

Nel telegramma inviato al Presidente Mattarella, il Papa prega anche per il Carabiniere Iacovacci e per l'autista congolese Mustapha Milambo

Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Attraverso un telegramma inviato al Presidente della Repubblica Mattarella Papa Francesco ha espresso il proprio cordoglio per l’attentato in cui ieri in Congo hanno perso la vita l’ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci ed il loro autista congolese Mustapha Milambo.

“Esprimo – scrive il Papa – il mio sentito cordoglio per la scomparsa di questi servitori della pace e del diritto”.

“Raccogliamo – aggiunge Francesco – l’esemplare testimonianza del signor ambasciatore, persona di spiccate qualità umane e cristiane, sempre prodigo nel tessere rapporti fraterni e cordiali per il ristabilimento di serene e concordi relazioni in seno a quel paese africano; come pure quella del carabiniere, esperto e generoso nel suo servizio e prossimo a formare una nuova famiglia”.

Il Papa affida le anime delle vittime alla Provvidenza di Dio “nelle cui mani nulla va perduto del bene compiuto”.

Ti potrebbe interessare