"Brutalità insensata" in Kenia. Il cordoglio del Papa

Papa Francesco
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Sua Santità condanna questo atto di brutalità insensata e prega per una conversione del cuore tra i suoi autori” ed è “profondamente addolorato per la perdita immensa e tragica di vite umane causata dal recente attacco al Garissa University College”.

Il cardinale Pietro Parolin invia al presidente della Conferenza episcopale del Kenia un telegramma con il cordoglio di Papa Francesco dopo l’attentato di ieri che ha provocato la morte di 147 studenti e il ferimento di molti altri.


“Il Santo Padre – recita il telegramma  del Segretario di Stato vaticano - invia assicurazioni di sue preghiere e vicinanza spirituale alle famiglie delle vittime ea tutti i keniani in questo momento doloroso . Raccomanda le anime dei deceduti all'infinita misericordia di Dio Onnipotente , e prega che tutti coloro che li piangono siano confortati nella loro perdita” .

“In unione con tutti gli uomini di buona volontà in tutto il mondo”, la condanna dell’atto brutale del Santo Padre, con l’invito a “tutti i responsabili a raddoppiare gli sforzi per lavorare con tutti gli uomini e le donne in Kenya per porre fine a questa violenza e per accelerare l'alba di una nuova era di fratellanza , giustizia e pace”.

Ti potrebbe interessare