Catanzaro, Papa Francesco accetta la rinuncia dell'Arcivescovo Bertolone

Il presule compirà 75 anni a novembre, non ancora scelto il successore

L'Arcivescovo Bertolone
Foto: Arcidiocesi Catanzaro-Squillace
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha accettato stamane la rinuncia presentata da Monsignor Vincenzo Bertolone da Arcivescovo di Catanzaro-Squillace. Il presule non ha ancora compiuto i 75 anni, età prevista per la presentazione della rinuncia, essendo nato il 17 novembre 1946.

Religioso della Congregazione dei missionari servi dei poveri, sacerdote dal 1975, ha lavorato in Vaticano come sottosegretario della Congregazione per i Religiosi.

Papa Benedetto XVI lo ha eletto nel 2007 Vescovo di Cassano allo Jonio e nel 2011 lo ha promosso Arcivescovo di Catanzaro-Squillace. Dal 2015 era Presidente della Conferenza Episcopale Calabrese.

“Oggi mi congedo da voi con i quali ho lealmente collaborato per la difesa dei beni comuni e in particolare della legalità e della giustizia nella comune costruzione della civiltà umana nella nostra amata Calabria. Vi ringrazio per le tante forme di vicinanza che avete voluto mostrare non soltanto alla mia povera persona ma all'ufficio che nome di Gesù Cristo ho svolto in questi dieci anni nel nostro territorio”, ha detto il presule salutando l’Arcidiocesi.

Il Papa stamane si è limitato ad accettare la rinuncia di Monsignor Bertolone, senza tuttavia nominare contestualmente il nuovo Arcivescovo metropolita.

Negli ultimi tempi l’Arcidiocesi calabrese aveva fatto i conti con lo scioglimento del Movimento Apostolico decretato dal Papa dopo una complessa visita apostolica durata diversi mesi.  “Il Movimento Apostolico – si legge nel decreto di scioglimento firmato dal Cardinale Ladaria Ferrer, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede - è un'Associazione privata di fedeli sorta a Catanzaro, Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, il 3 novembre 1979, sulla base delle presunte rivelazioni della signora Maria Marino, che ne è ispiratrice e fondatrice. Le presunte rivelazioni che hanno originato il Movimento Apostolico attraverso la fondatrice, signora Maria Marino, sono da ritenersi non di origine soprannaturale”.

Ti potrebbe interessare