Causa di canonizzazione di Giovanni Paolo I, il Cardinal Stella nuovo postulatore

Giovanni Paolo I
Foto: Wikipedia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Cardinal Benianimo Stella è il nuovo postulatore della Causa di Beatificazione e Canonizzazione di Giovanni Paolo I. Prende il posto dell’arcivescovo Enrico Dal Covolo, rettore della Pontificia Università Lateranense.

La notizia viene data dal Corriere delle Alpi, che contestualmente fa sapere come la causa di beatificazione di Papa Luciani può essere più vicina dopo la notizia di un nuovo miracolo, una guarigione miracolosa che si sarebbe verificata in America Latina. C’è riserbo assoluto, anche se ci sarebbe già un miracolo – il miracolo di Giuseppe Denora, che era guarito improvvisamente da un tumore maligno allo stomaco. Si dovrà attendere comunque che Papa Luciani venga proclamato venerabile perché si prendano in considerazione dei miracoli che possano provarne la santità.

La nomina del Cardinal Stella, prefetto della Congregazione del Clero, potrebbe significare che Papa Francesco vuole seguire da vicino la causa di canonizzazione, ponendo alla guida della postulazione un suo strettissimo collaboratore.

Il Cardinal Stella, una vita da diplomatico, è originario di Pieve di Solingo, e deve la sua carriera diplomatica proprio ad Albino Luciani che, da vescovo di Vittorio Veneto, lo destinò alla Pontificia Accademia Ecclesiastica, che è il luogo dove vengono formati i diplomatici della Santa Sede. Pare che il Cardinal Stella sia stato molte volte in visita privata a Canale d’Agordo, il paese natale di Giovanni Paolo I.

Intanto, a Canale d’Agordo si sta per aprire il nuovo museo dedicato a Giovanni Paolo I, e si attende la visita del Cardinal Pietro Parolin per il 26 agosto, anniversario dell’elezione del Papa di 36 giorni. E si attendono le parole del Cardinal Parolin per comprendere quali passi verranno mossi per la beatificazione di “don Albino”, così come fu il Cardinal Tarcisio Bertone, il 20 luglio 2014, ad annunciare durante una omelia nella cattedrale di Belluno che c’era un documento che avrebbe portato avanti la causa di beatificazione.

 

Ti potrebbe interessare