CDF, si dimette Padre Hermann Geissler

Il Palazzo della Congregazione per la Dottrina della Fede
Foto: ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"In data 28 gennaio 2019 P. Hermann Geissler ha chiesto al Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede di lasciare il suo servizio. Il Prefetto ha accolto questa richiesta. P. Geissler ha fatto tale passo per limitare il danno già arrecato alla Congregazione e alla sua Comunità. Egli ribadisce che l’accusa contro di lui non è vera e chiede che sia continuato il processo canonico già iniziato. Si riserva anche eventuali misure di natura legale".

La dichiarazione è della Congregazione per la Dottrina della Fede arriva a seguito di una accusa da parte di Doris Wagner.

Chi accusa l’ufficiale che da 25 anni lavora nella Congregazione per la Dottrina della Fede al servizio di tre Pontefici, da Giovanni Paolo II a Papa Francesco, è una ex suora che ha fatto della sua vita una battaglia contro la Chiesa e contro le congregazioni religiose.

Come lei stessa dice ““Con i cattolici normali sta succedendo qualcosa. Ho studiato in tre Facoltà di teologia. Per gli studenti è normale avere esperienze sessuali prima del matrimonio. Avere figli prima di sposarsi, rapporti omosessuali, la contraccezione non è più considerato un peccato. È un argomento che non è più trattato. La morale sessuale della Chiesa è assurda. Ma i Vescovi non cambieranno la loro posizione riguardo a queste questioni. Ha poca speranza per questo. Il problema nasce dalla struttura della Chiesa. Bisognerebbe abolirla, ma il Papa non lo farà. Pensa che il Cattolicesimo conforme ai tempi attuali si separerà come piccolo gruppo estremo rendendosi indipendente“. 

In autunno partecipa al film “Female Pleasure,” e inizia a scrivere libri e partecipare a conferenze come “Voices of Faith”, raccontando la sua storia. Doris Wagner nel  film “Female Pleasure” dice chiaramente: “La Chiesa è diventata un covo di banditi, un luogo da cui è meglio tenersi lontani… Tutte le religioni vengono usate per legittimare chi è al potere… Senza una spinta pubblica la Chiesa non intraprenderebbe mai qualcosa”.

Successivamente vari giornali, soprattutto La Croix international  hanno parlato di abuso sessuale da parte di due sacerdoti ed emerge il nome di Geissler che la Wagner denuncia per aver subito delle avanches dopo una confessione. 

Doris Wagner-Reisinger oggi vive a Wiesbaden in Germania insieme a un ex-confratello, Philipp Reisinger, un sacerdote sospeso “a divinis“, che si è sposato civilmente con lei e da cui ha avuto un figlio.

La sua storia inizia nel 2008 quando come suora ha una breve relazione sessuale con un confratello Padre B.  Nell’ottobre del 2011 lascia in modo amichevole la comunità.

Tutto cambia nel 2012. Comincia a rileggere tutto nell’ottica dell’abuso, della violenza, della manipolazione, e conosce il suo attuale compagno, un sacerdote sospeso a Divinis. Inizia una crociata mediatica e legale.

Nel 2012 e nel 2013 denuncia il sacerdote, con cui aveva avuto una relazione nel 2008, Padre B., di violenza sessuale. Ma sia in Germania sia in Austria il risultato della denuncia è chiaro: non si trattava di violenza, ma di una rapporto consensuale.

In diverse interviste e articoli sulla stampa tedesca racconta la sua storia facendosi paladina di una battaglia per la difesa delle donne e delle suore che subiscono abusi. 

 

Ti potrebbe interessare