Centenario della canonizzazione di San Gabriele dell’Addolorata, inizia l'anno giubilare

Inizierà questo fine settimana il tanto atteso anno giubilare per il centenario della canonizzazione di San Gabriele. Un programma ricco di eventi

Giubileo San Gabriele dell'Addolorata
Foto: San Gabriele dell'Addolorata
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Inizierà questo fine settimana il tanto atteso anno giubilare per il centenario della canonizzazione di San Gabriele. Dopo il rinvio dello scorso anno, a causa dall’emergenza Covid-19, sabato 27 febbraio alle 11 sarà il Vescovo della diocesi Teramo-Atri Lorenzo Leuzzi ad aprire la porta santa del Santuario di San Gabriele dell’Addolorata e ad officiare la messa nel corso della quale verrà impartita l’indulgenza plenaria.

“Il santuario intende far memoria, nonostante il perdurare dell’emergenza coronavirus, di quel giorno memorabile del 13 maggio 1920 quando Papa Benedetto XV dichiarava santo Gabriele dell’Addolorata. Alla celebrazione assisteva Michele Possenti, il medico fratello maggiore del santo, insieme ad altri parenti. Partecipò anche l’unico compagno superstite del santo, fratel Silvestro Polidori. La cerimonia iniziò alle ore 8 e terminò alle ore 13. Erano presenti 40 cardinali, più di 300 vescovi da ogni parte del mondo e migliaia di fedeli”, ricorda quel momento una nota del santuario di San Gabriele.

Le Sante Messe saranno celebrate alle ore: 7:00, 8:00, 9:00, 10:00, 11:00, 16:00, 17:00 e 18:00. L’inizio dell’anno giubilare, vista la situazione emergenziale, sarà trasmesso anche in diretta Facebook e Youtube digitando “Santuario di San Gabriele dell’Addolorata” oppure collegandosi ai siti: www.sangabriele.org, www.diocesiteramoatri.it e www.giubileosangabriele.it.

"Ancora oggi san Gabriele è mediazione della grazia di Dio e testimone di vicinanza a chi ha bisogno. Il suo è un insegnamento sempre valido. La sua è una presenza sempre disponibile. È un miracolo di vita che merita di essere celebrato e portato nel cuore, sperimentando la sua stessa gioia di essere in compagnia di Gesù e Maria. Possa questo giubileo centenario raggiungere il cuore di tutti", commenta sul sito ufficiale Dario Di Giosia, rettore del santuario.

Durante quest’anno centenario sono previste numerose celebrazioni e manifestazioni nelle comunità passioniste di tutto il mondo. Anche ad Itri, per esempio, la ricorrenza annuale della festa liturgica di San Gabriele sarà l’occasione per dare inizio alle celebrazioni centenarie per la canonizzazione di uno dei santi più amati e venerati d’Italia, compatrono della gioventù cattolica italiana e patrono principale dell’Abruzzo.

Tra i principali giubilei in programma nel 2021-2022 ci saranno il giubileo dei movimenti ecclesiali, il giubileo del motociclista, il giubileo delle forze dell’ordine e istituzioni, il giubileo della famiglia laicale passionista, il giubileo del pellegrino, il giubileo dei giovani, il giubileo degli ammalati, il giubileo delle confraternite, il giubileo degli artisti, il giubileo degli sportivi, il giubileo degli studenti, il giubileo dei bambini, il giubileo del volontariato, il giubileo degli universitari, il giubileo dei lavoratori, il giubileo degli alpini.

A San Gabriele dell’Addolorata sono dedicate almeno un migliaio di chiese nel mondo. Il santuario di San Gabriele dell’Addolorata (provincia di Teramo) si trova ai piedi del Gran Sasso, ed è uno dei più conosciuti d’Europa. Stando a una classifica vaticana si colloca tra i primi 15 santuari più frequentati al mondo. Prima della pandemia si stimavano circa due milioni di pellegrini in visita alla tomba del giovane santo passionista.

 

Ti potrebbe interessare