Cinquantamila auguri di compleanno per Papa Francesco e la colazione con i senzatetto

Papa Francesco e la colazione con i senzatetto
Foto: L'Osservatore Romano, ACI Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

In occasione dell’80.mo compleanno di Papa Francesco, otto senzatetto, si sono recati nella Domus Sanctae Marthae per porgere gli auguri al Papa. Fino a questa mattina, sono arrivati al Papa, via posta elettronica, quasi 50mila auguri di compleanno, provenienti da tutto il mondo. I più numerosi sono in lingua inglese, spagnolo e italiano, anche se più di mille sono giunti in latino. Lo rende noto la Sala Stampa della Santa Sede con un comunicato ufficiale.

I senzatetto sono stati accompagnati da Monsignor Konrad Krajewski, Elemosiniere di Sua Santità. Sono stati invitati di prima mattina, tra i presenti intorno a San Pietro e alle docce del Colonnato. Erano di diverse nazionalità: quattro italiani, un moldavo, due rumeni, un peruviano.

Alle 7.15 Papa Francesco si è incontrato con loro, salutandoli affettuosamente uno per uno. I senzatetto hanno donato tre mazzi di girasoli al Santo Padre, il quale li ha fatti sistemare subito nella Cappella di Casa Santa Marta. Poi il Papa ha invitato personalmente gli ospiti nella sala da pranzo della Domus per la colazione, sedendo accanto a loro e conversando con ciascuno. Alle 7.45 si è congedato, offrendo agli ospiti dei dolci argentini, per raggiungere poi la Cappella Paolina per la Celebrazione della Santa Messa con i Cardinali.

“Nella giornata odierna – rende noto lo stesso comunicato -  in molte mense di Roma, al termine del pranzo o della cena, a nome del Santo Padre viene offerto un dolce di compleanno, mentre gli ospiti di vari dormitori ricevono una busta con l’immaginetta-ricordo del Santo Natale e un piccolo dono”.

"Il nostro vescovo – dichiara monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma– ci ha sorpreso ancora una volta per la sua attenzione verso i poveri di Roma condividendo con loro la sua festa. Come “presta parola” degli ospiti dei nostri centri ringrazio il Santo Padre e soprattutto gli rinnovo gli auguri per questi suoi 80 anni spesi al servizio di Cristo e della Chiesa attraverso l’incontro con gli ultimi".

Ti potrebbe interessare