Consacrazione Ucraina e Russia: le diocesi italiane rispondono all'invito del Papa

Le diocesi italiane accolgono l’invito di Papa Francesco, rivolto a tutti i vescovi del mondo e ai loro presbiteri, a unirsi con lui nella preghiera di consacrazione della Russia e dell’Ucraina.

Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria
Foto: Chiesa di Napoli
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sono davvero tante le diocesi italiane che in questi giorni stanno inviando lettere, inviti, richieste ai propri fedeli per farli aderire all’invito del Papa, rivolto in particolare ai vescovi e ai sacerdoti di tutto il mondo, affinché si uniscano a lui il 25 Marzo, quando consacrerà al Cuore Immacolato di Maria la Russia e l’Ucraina.

“Personalmente e a nome di tutta la diocesi di Tivoli e di Palestrina – annuncia il vescovo monsignor Mauro Parmeggiani in una lettera inviata ai sacerdoti delle diocesi – mi recherò a compiere tale atto di Consacrazione alle 17 di venerdì 25 marzo presso il santuario di N. S. di Fatima in San Vittorino Romano, luogo al centro delle nostre diocesi di Tivoli e di Palestrina. Nei prossimi giorni vi farò conoscere il programma dettagliato della celebrazione alla quale invito fin d’ora tutti coloro che lo desidereranno. Chiedo anche a tutti i rettori di santuari mariani e ai parroci di fare altrettanto e di comunicare ai fedeli che ci sarà la preghiera diocesana a San Vittorino. Invito tutti a partecipare. Per gli anziani e ammalati la celebrazione presieduta dal Papa sarà trasmessa in mondovisione”.

"Anche la nostra Chiesa diocesana si unirà alla preghiera consacratoria del Santo Padre Francesco venerdì 25 c.m. alle ore 20.30 in Cattedrale dove reciteremo il Santo Rosario meditato, replicheremo l'atto di consacrazione secondo le indicazioni della Santa Sede e termineremo con la benedizione eucaristica. Per l'occasione, dal Santuario di Monte Grisa scenderà in Cattedrale la statua della Madonna di Fatima. A partecipare a questo atto diocesano sono ad invitare i sacerdoti, i diaconi, i seminaristi, i consacrati e le consacrate e tutti i fedeli laici che intendono unirsi alla preghiera per la pace. Un invito pressante lo rivolgo ai giovani ai quali affido le brevi meditazioni di commento ai misteri del Santo Rosario. Dispongo inoltre che, nei giorni precedenti il 25, nel Santuario di Monte Grisa ci sia un momento quotidiano di preghiera, così come nelle nostre parrocchie, secondo le indicazioni dei parroci", scrive Monsignor Giampaolo Crepaldi della Diocesi di Trieste.

Venerdì 25 alle ore 17 alla Basilica del Carmine Maggiore si uniranno alla preghiera dell’Arcivescovo di Napoli anche tutti i consoli presenti nella città di Napoli. "I Vescovi ausiliari esortano le comunità parrocchiali a vivere in contemporanea momenti di preghiera con la Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Ove non fosse possibile alle ore 17 si preveda in giornata la recita del Santo Rosario con la Consacrazione", si legge sul sito della diocesi di Napoli.

La Madonna, nell’apparizione del 13 luglio 1917 a Fatima, aveva chiesto la consacrazione della Russia al suo Cuore immacolato, affermando che, qualora non fosse stata accolta questa richiesta, la Russia avrebbe diffuso “i suoi errori per il mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni – aveva aggiunto – saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte”.

La Diocesi di Genova ricorda, in quella giornata del 25 marzo, anche la proclamazione di Maria Regina di Genova e invita tutti i fedeli alla preghiera.

Anche la Diocesi di Torino accoglie l’invito di papa Francesco, rivolto a tutti i vescovi del mondo e ai loro presbiteri, a unirsi con lui nella preghiera di consacrazione della Russia e dell’Ucraina. Al termine della santa Messa celebrata al santuario della Consolata alle ore 18 di venerdì 25 marzo 2022, l’amministratore apostolico mons. Cesare Nosiglia pronuncerà la preghiera di consacrazione, alla quale possono unirsi spiritualmente tutte le comunità della Diocesi, in particolare modo i santuari.

“Stiamo vivendo la santa Quaresima con tanta preoccupazione per le azioni della guerra attualmente combattuta tra Russia ed Ucraina”, scrive Monsignor Angelo Spinillo ai sacerdoti della diocesi di Aversa. “Riconoscendo il generoso e fraterno impegno della Caritas e di tanta parte della nostra comunità diocesana per alleviare le fatiche ed i disagi dei profughi ucraini, annunzio che, per invocare il dono della pace da Colui che è il Signore della pace, il prossimo venerdì 25 marzo 2022, solennità dell’annunciazione a Maria, come tutte le Diocesi Italiane, ci uniremo in preghiera con il Santo Padre.”

Ti potrebbe interessare