Coronavirus, il Cardinale Sepe ricoverato per esami diagnostici

L'Arcivescovo emerito di Napoli è in buone condizioni

Il Cardinale Sepe con Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’Arcivescovo emerito di Napoli, Cardinale Crescenzio Sepe, è ricoverato da ieri sera all’Ospedale Cotugno per esami diagnostici in seguito alla positività riscontrata nei giorni scorsi al coronavirus.

Il porporato è in buone condizioni ed i sanitari ipotizzano che possa essere dimessi in tempi rapidi.

"Per il permanere del contagio virale - fa sapere l'Arcidiocesi di Napoli in una nota stampa - è stata ravvisata la necessità di sottoporlo ad accertamenti diagnostici, che non è possibile fare fuori dalla struttura ospedaliera, e, nella serata di ieri, l’Arcivescovo è stato portato all’Ospedale Cotugno, dove, dopo i primi importanti esami con esito favorevole, ha trascorso una serena notte".

Lo scorso 2 giugno il Cardinale Sepe ha compiuto 77 anni. 

A causa del permanere della positività è stata rinviata a data destinarsi la Messa di saluto alla Diocesi che era stata fissata per domani. Il 2 febbraio invece è previsto l’insediamento del nuovo Arcivescovo di Napoli, Monsignor Domenico Battaglia.  

Ti potrebbe interessare