Coronavirus, negativo l'Arcivescovo di Napoli Domenico Battaglia

Il presule ha scritto una lettera ai sacerdoti partenopei

Monsignor Domenico Battaglia, Arcivescovo di Napoli
Foto: Arcidiocesi di Napoli
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’Arcivescovo di Napoli, Monsignor Domenico Battaglia, è risultato negativo al tampone per il Covid-19. A darne notizia è lo stesso presule con una lettera inviata ai sacerdoti della Arcidiocesi.

“L’ultimo tampone ha dato esito negativo – ha scritto il successore del Cardinale Sepe - ma avverto ancora tanta fatica e senso di spossatezza; mi aspetta un ulteriore tampone di conferma e un tempo di convalescenza prima di uscire ufficialmente dall’isolamento e riprendere la vita quotidiana. Sento di ringraziare ognuno di voi per l’affetto e la
vicinanza
che, in vario modo, mi avete dimostrato; mi sono sentito accompagnato e sostenuto dalla vostra presenza e dalla vostra preghiera”.

Non lasciamo solo nessuno! Prendiamoci cura, in questo modo – è l’appello dell’Arcivescovo - del nostro essere fratelli, condividendo l’unico sacerdozio. Prendiamoci cura della nostra fraternità presbiterale. Diventiamo costruttori di comunione autentica e possibile, tra di noi e con la nostra gente. Proviamo ad inventare nuovi stili di vicinanza, nuovi modi per continuare a camminare insieme, per sentire tutto l’amore e la cura che il Padre ha per ognuno di noi”.

“In questo momento di prova – ha concluso - ho ripreso una mia riflessione di qualche tempo fa, sul fatto che non c’è distanza che risulti incolmabile dal desiderio di amore del Padre: questo è il cuore del Vangelo, che raggiunge la vita di ogni uomo e ogni donna che incontra Gesù e la sua Parola. Gesù dona fiducia e speranza a chiunque, sempre: non importa chi o cosa è perso, ciò che conta è che per loro, chiunque essi siano, c’è qualcuno che si muove e cerca. Nessuno è realmente perduto definitivamente, nessuno è così lontano o nascosto da non essere trovato da Gesù”.

Ti potrebbe interessare