Corpus Domini, il Papa: "Gesù ci chiede di spezzarci per gli altri"

Papa Francesco presiede la Messa del Corpus Domini
Foto: CTV
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Fare e spezzare sono i due verbi al centro della celebrazione eucaristica. Lo ha spiegato Papa Francesco nell'omelia pronunciata in occasione della Messa del Corpus Domini, celebrata come ogni anno sul Sagrato della Basilica di San Giovanni.

"Il fare l’Eucaristia, che ha sempre Gesù come soggetto - dice il Papa - si attua attraverso le nostre povere mani unte di Spirito Santo". Commentando il Vangelo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, Francesco osserva "che questo miracolo non vuole soltanto saziare la fame di un giorno, ma è segno di ciò che Cristo intende compiere per la salvezza di tutta l’umanità donando la sua carne e il suo sangue. E tuttavia bisogna sempre passare attraverso quei due piccoli gesti: offrire i pochi pani e pesci che abbiamo; ricevere il pane spezzato dalle mani di Gesù e distribuirlo a tutti".

Anche lo spezzare è colonna portante dell'Eucarestia. "Gesù si è spezzato, si spezza per noi. E ci chiede di darci, di spezzarci per gli altri. Proprio questo spezzare il pane - aggiunge il Pontefice - è diventato l’icona, il segno di riconoscimento di Cristo e dei cristiani". Il Papa cita l'episodio di Emmaus ma anche "i santi e le sante – famosi o anonimi – che hanno spezzato sé stessi, la propria vita, per dare da mangiare ai fratelli".

Francesco ricorda lo spezzare quotidiano. "Quante mamme, quanti papà, insieme con il pane quotidiano, tagliato sulla mensa di casa, hanno spezzato il loro cuore per far crescere i figli, e farli crescere bene! Quanti cristiani, come cittadini responsabili, hanno spezzato la propria vita per difendere la dignità di tutti, specialmente dei più poveri, emarginati e discriminati! Dove trovano la forza per fare tutto questo? Proprio nell’Eucaristia: nella potenza d’amore del Signore risorto, che anche oggi spezza il pane per noi e ripete: fate questo in memoria di me".

E la processione eucaristica che si snoda fino a Santa Maria Maggiore possa - auspica il Papa - essere un gesto "un gesto per spezzare la nostra fede e la nostra vita come segno dell’amore di Cristo per questa città e per il mondo intero".

Al termine della Messa ha preso il via la processione eucaristica al termine della quale il Papa - che non partecipa alla processione - imparte la benedizione apostolica ai fedeli raccolti in piazza di Santa Maria Maggiore.

Ti potrebbe interessare