Covid-19, la Congregazione per le Chiese Orientali istituisce il Fondo Emergenza CEC

La Congregazione per le Chiese Orientali, accogliendo l’invito del Santo Padre di non lasciare soli i sofferenti, ha istituito il Fondo Emergenza CEC (Congregation for the Eastern Churches)

Medici a Gerusalemme
Foto: Terrasanta.net
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"La Congregazione per le Chiese Orientali, accogliendo l’invito del Santo Padre di non lasciare soli i sofferenti, e tra questi i più poveri nell’affrontare l’emergenza mondiale causata dalla pandemia Covid-19, ha istituito il Fondo Emergenza CEC (Congregation for the Eastern Churches)".

A dare la notizia è un Comunicato della Congregazione per le Chiese Orientali. "Grazie all’attiva collaborazione di CNEWA (Catholic Near East Welfare Association) – PMP (Pontifical Mission for Palestine), sia nelle sedi centrali a New York e in Canada, come pure nei loro uffici locali, e con il costante collegamento con le altre Agenzie che compongono la ROACO (Riunione Opere Aiuto Chiese Orientali) si potrà garantire il sostegno ad alcuni interventi, attingendo anche alla Colletta di Terra Santa, quest’anno spostata a domenica 13 settembre, che normalmente garantisce i sussidi alla vita delle Chiese in Oriente. Di ogni intervento saranno informati il Dicastero per la Promozione dello Sviluppo Umano Integrale e la Segreteria Generale di Caritas Internationalis", spiega ancora il comunicato.

Si è deciso da subito di garantire la donazione, a nome del Santo Padre alla Siria 10 ventilatori polmonari, in collaborazione con AVSI, da suddividere nelle tre strutture per le quali continua il progetto “Ospedali Aperti”, per la Terra Santa 3 ventilatori polmonari per l’Ospedale San Giuseppe di Gerusalemme, acquisto e fornitura di kit diagnostici per Gaza e contributo straordinario alle attività dell’Ospedale Holy Family a Betlemme.

Il comunicato fa anche sapere che "nonostante l’incertezza economica, sarà garantito l’aiuto che annualmente la Congregazione destina alle scuole e alle università cattoliche, oltre ai programmi di accompagnamento per il dramma degli sfollati di Siria e Iraq e i rifugiati in Libano e Giordania anche in collaborazione con le Agenzie Cattoliche che fanno parte della ROACO".

Per ulteriori aggiornamenti e per le modalità di contributo al Fondo Emergenza CEC è possibile scrivere a [email protected]

Ti potrebbe interessare