Cristianofobia, anche la Germania ha i suoi problemi

La vetrata distrutta della chiesa di Dieforf
Foto: Osservatorio per l'Intolleranza e la Discriminazione Contro i Cristiani
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Febbraio era stato il mese nero degli attacchi alle chiese per la Francia, maggio è stato il mese nero per le chiese di Germania. L’Osservatorio sull’Intolleranza e la Discriminazione contro i cristiani ha infatti contato che dall’inizio di aprile all’inizio di giugno 2019 sono stati riportati 30 attacchi contro le chiese in tutta la Germania.

Si parla di chiese cristiane e dunque sono incluse nel conteggio chiese cattoliche e luterane. L’Osservatorio ogni mese produce una newsletter che censisce i casi di intolleranza anti-cristiana nel mondo, e ogni anno produce un rapporto che rappresenta un quadro della situazione europea. Non tutto è attacco ideologico.

Eppure, l’Osservatorio ha sottolineato che se “a volte, la rottura di un recinto o un furto sono semplicemente motivati dal denaro”, nello “scegliere di attaccare le chiese, vandali e ladri mostrano comunque una profonda mancanza di rispetto, se non odio, per i luoghi di culto.

L’ultimo incidente registrato è un atto di vandalismo contro una chiesa protestante a Dieforf. È dal luglio 2017 che la chiesa di Dieforf è soggetta a vandalismo, con danni che sono stati stimati in decine di migliaia di euro.

L’1 giugno, ad Ankum, c’è stato un incendio nella chiesa cattolica di San Nicola e le prime investigazioni hanno parlato di un incendio doloso.

Altri atti vandalici: il 19 maggio è stata rotta una vetrata dalla chiesa cattolica della Santissima Trinità a Grossholbach. Quindi, i vandali sono entrati nel tempio, hanno buttato per terra oggetti sacri, tra cui statue dei santi, e poi hanno buttato per terra un crocifisso e vi hanno orinato sopra dopo averlo calpestato.

Il 18 maggio, la chiesa protestante di San Blasil a Nordhausen è stata incendiata, mentre la chiesa cattolica del Sacro Cuore di Gesù a Dillenburg è stata vandalizzata l 14 di aprile.

Ti potrebbe interessare