Dal Papa il Presidente della Repubblica di Moldavia che lo ha invitato nel paese

Il Papa e il presidente della Repubblica di Moldavia
Foto: ACI Stampa
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Apprezzamento per il buono stato delle relazioni bilaterali e per il positivo contributo della Chiesa alla società moldava, specialmente attraverso l’impegno ecumenico e le opere educative e caritative. Nel prosieguo dei colloqui, vi è stato uno scambio sulla situazione nel Paese e su alcuni temi di mutuo interesse, quali la promozione dei valori della famiglia, nonché la pace e la sicurezza a livello regionale e internazionale”.

Questo il comunicato ufficiale della Sala Stampa della Santa Sede al termine della vista di Igor Dodon, Presidente della Repubblica di Moldova a Papa Francesco. Il Presidente  della repubblica ex sovietica, parte culturalmente della Romania si è incontrato con Pietro Parolin, Segretario di Stato, Antoine Camilleri.

Nell’incontro privato con il Papa durato circa venti minuti è stato presente un interprete per la lingua romena. Il Papa ha regalato al Presidente un medaglione con San Martino e ha ricevuto un icona artigianale di splendida fattura, Maria della Tenerezza, e una tovaglia ricamata a mano e un libro sui monasteri della Moldova, Dodon così ha detto al Papa :“spero che Lei possa venire presto a visitarli”.

Il Papa ha donato anche i tre testi della Amoris Laetitia, Evangeli gaudium, e Ludato si al Presidente, e ha chiesto quale lingua preferisse: “ Le lascio il francese per Lei e l’inglese per i sui figli che lo studiano”. Con il presidente infatti presente anche la famiglia.

Dopo le foto di rito  il saluto alla delegazione e la benedizione.

Ti potrebbe interessare